'Rumors iPhone 8 (2017): scanner dell'iride e dissipatore in grafene, costerà una fortuna -

Rumors iPhone 8 (2017): scanner dell’iride e dissipatore in grafene, costerà una fortuna

La scansione dell'iride sostituisce il TouchID e un dissipatore in grafene servirà per i problemi di surriscaldamento. Rumors iPhone 8 (2017).

di , pubblicato il
La scansione dell'iride sostituisce il TouchID e un dissipatore in grafene servirà per i problemi di surriscaldamento. Rumors iPhone 8 (2017).

Aggiornamento oggi 11 febbraio ore 10.30. Arriva un’importante conferma da parte di DigiTimes, Apple iPhone 8 non avrà più il TouchID, ma uno scanner dell’iride che lo sostituirà completamente. Si tratterebbe di una notizia praticamente ufficiale e la decisione è stata presa proprio per ripensare a fondo il design del melafonino, il quale, grazie a questo dispositivo di scansione dell’iride, può recuperare spazio e avere un pannello più ampio a fronte di una grandezza complessiva del device immutata. Nel resto dell’articolo, si parla dei dissipatore in grafite e del prezzo davvero elevatissimo.

Il nuovo iPhone X della Apple, nome alternativo e probabile per iPhone 8, sta andando in contro a una completa riprogettazione e lo sviluppo non riguarda soltanto il design, ma le componenti della scheda tecnica. Secondo un report segnalato da AppleInsider e che vede protagonista il solito Ming Chi-Kuo, uno degli analisti più ‘precisi’ nella anticipazioni, il quale ha sottolineato due aspetti tecnici fondamentali che potremmo vedere sul nuovo melafonino: innanzitutto, una pellicola di sensori per il 3DTouch, che dovrebbe assicurare prestazioni ancora più elevate; in secondo luogo, un dissipatore di calore in grafite per ridurre al minimo i surriscaldamenti. Il prezzo, però, grazie anche a queste innovazioni salirà parecchio: FastCompany sostiene che iPhone X arriverà in Europa a un prezzo intorno o addirittura superiore ai 1200 euro.

Ecco i rumors Galaxy S8 (2017): che delusione il primo benchmark, ma che meraviglia i render.

iPhone 8, rumors: dissipatore di calore e pellicola 3DTouch

La Apple sta lavorando a una riprogettazione di iPhone X o iPhone 8, il melafonino del decennale, e, secondo Ming-Chi Kuo, starebbe lavorando, al momento, su due fronti, il primo riguarda una soluzione per rendere il 3DTouch ancora più performante. Dato per scontato che almeno il modello di punta presenterà gli schermo OLED, sarà presente inoltre anche un pannello di sensori che dovrebbe garantire prestazioni più elevate e una maggiore gestione dei surriscaldamenti.

La stessa funzione dovrebbe avere anche un dissipatore di calore consistente in una lamina di grafite che dovrebbe essere inserito all’interno della scocca.

Qui trovate Galaxy S8 e non solo: Samsung presenterà Galaxy X, smartphone pieghevole, al MWC 2017.

I problemi di surriscaldamento sembrano inquietare molto il sonno degli ingegneri Apple: il chassis completamente in vetro trattiene maggiore calore, infatti, e anche la ricarica senza fili tende a surriscaldare il device; insomma, per evitare cattive sorprese, iPhone X o 8 monterà sicuramente sistemi di raffreddamento ed è questo al momento il problema centrale nello sviluppo.

Qui trovate i rumors Huawei P10 e Plus: quali differenze con Huawei P9?

iPhone 8, rumors: prezzo intorno ai 1200 euro

Importanti rumors su iPhone 8 arrivano anche da FastCompany, che cita fonti molto vicine all’azienda (pur lasciandole, però, anonime). Innanzitutto, il prezzo: stando a quanto riportato, i costi del pannello OLED e di tutte le soluzioni che la Apple sta cercando renderanno il melafonino del decennale uno smartphone molto costoso, si parla di prezzo superiore ai 1000 dollari, che potrebbe significare un costo superiore ai 1200 euro in Europa e in Italia. Ma non è tutto. il sito cita anche altri rumors riguardanti il design: iPhone X sarà un monolite nero tutto liscio e con poche interruzioni nel design; la Apple avrebbe intenzione di ridurre a zero la presenza di tasti fisici, integrando all’interno del pannello non solo il tasto Home e il sensore per le impronte ma anche il bilanciere per il volume e il ‘Mute’.

Un design essenziale in linea con le tendenze alla semplificazione che hanno sempre contraddistinto i prodotti Apple. insomma, grandi novità all’orizzonte. Ma a quale prezzo?

Argomenti: , , ,