iPhone 8, la verità è che lo sviluppo è in ritardo e non venderà così tanto come si ritiene – report e analisi

Arrivano numerosi report di famosi analisti: Apple è in ritardo con lo sviluppo di iPhone 8 e il melafonino non venderà così tanto come si ritiene.

di , pubblicato il
Arrivano numerosi report di famosi analisti: Apple è in ritardo con lo sviluppo di iPhone 8 e il melafonino non venderà così tanto come si ritiene.

Apple sta lavorando sodo al nuovo iPhone 8, che è annunciato come il melafonino più rivoluzionario mai lanciato prima dalla casa di Cupertino. Ebbene, arrivano numerosi report nelle ultime ore che raccontano essenzialmente due cose: la prima riguarda i ritardi nello sviluppo di iPhone 8, dovuti a una serie di problemi tecnici, e che potrebbero portare a un rinvio dell’uscita di almeno 4 settimane (più che altro, la presentazione avverrebbe sempre a fine agosto/inizi settembre, ma la commercializzazione un mese dopo); la seconda concerne l’analisi di Moskowitz di Barclays che sottolinea come, a suo dire, iPhone 8 non dominerà il mercato quanto si può ritenere.

Qui, iPhone 8 avrà un prezzo che partirà da 1200 dollari e il Touch ID in un posto ‘impensabile’.

iPhone 8 non venderà in maniera folle come si crede: l’analisi di Moskowitz

Mentre la maggior parte degli analisti concorda sul fatto che iPhone 8 rappresenterà sicuramente una rivoluzione importante in casa Apple, l’unica voce fuori dal coro sembra essere quella di Moskowitz, noto e arguto analista di Barclays. La motivazione sarebbe semplice: la tecnologia intorno alla quale si discute maggiormente e che dovrebbe rappresentare il vero salto in avanti di iPhone 8 è rappresentata dal display OLED: ebbene, secondo l’analista, non si tratta poi di un ‘must have’ irrinunciabile, in quanto il miglioramento nella resa, rispetto ai soliti display LCD, è sicuramente importante ma non rivoluzionaria. Soprattutto perché porterà a un incremento del prezzo tale, da rendere quasi ingiustificato il passaggio. Inoltre, un display OLED necessita di precise configurazioni software e di una batteria molto potenziata: soprattutto su quest’ultimo aspetto ci si sofferma; qualora non dovesse essere all’altezza, iPhone 8 potrebbe rivelarsi una delusione.

Ecco, iPhone 8 potrebbe presentare un laser 3D nella camera posteriore per funzioni AR.

iPhone 8 in ritardo di alcune settimane, le motivazioni

Ma non è tutto. Gli analisti di Merrill Lynch hanno monitorato i flussi di consegne e di sviluppo dei produttori e fornitori cinesi per quanto concerne iPhone 8 e sembra che l’ipotesi più plausibile è che il melafonino del decennale venga commercializzato con circa 4 settimane di ritardo rispetto al momento della presentazione. Gli analisti, in realtà, non citano alcuna fonte (le richiamano ma non danno nessun nome concreto) e i problemi sarebbero connessi allo sviluppo di alcune componenti: innanzitutto, il riconoscimento facciale 3D, soprattutto se, come si dice, andrà a sostituire completamente il Touch ID; ma poi, anche i problemi connessi al software, in quanto, dal punto di vista meccanico tutto sembra essere già risolto, ma è l’ottimizzazione di iOS 11 a preoccupare molto; infine, i pannelli OLED, il problema sarebbe connesso alla laminazione del vetro e all’integrazione sia hardware che software delle tecnologie del 3D Touch.

Le scorte, dunque, dovrebbero essere scarse all’inizio: Apple, però, si sarebbe già cautelata in vista del quarto natalizio, quello dove si raggiungono solitamente i volumi di vendita più elevati. iPhone 8, insomma, dovrebbe invadere il mercato con leggero ritardo, ma nel momento giusto per non perdere troppi affari.

Argomenti: , , , , ,