iPhone 8, la formula vincente Apple: non essere i primi, ma i migliori

Nuove informazioni su iPhone 8 e la strategia di sviluppo Apple: la formula vincente è portare alla perfezione le idee dei rivali. Ecco cosa attendersi.

di , pubblicato il
Nuove informazioni su iPhone 8 e la strategia di sviluppo Apple: la formula vincente è portare alla perfezione le idee dei rivali. Ecco cosa attendersi.

iPhone 8 risponde alla perfezione a quella che può essere considerata la filosofia Apple: non essere i primi, ma essere i migliori. Queste parole furono pronunciate da Tim Cook, nel momento del lancio di HomePod, e spiega perfettamente il lavoro di sviluppo che si sta effettuando intorno al melafonino del decennale.

L’analisi che facciamo sulla scorta di un interessante articolo apparso su Bloomberg intende raccontare cosa c’è di realmente nuovo in iPhone 8 e cosa invece rappresenta un perfezionamento di idee avute dai ‘rivali’.

Qui, iPhone 8, svelata l’eccellente fotocamera: la ‘SmartCam’ è pronta a stupire.

Come si perfezionano idee dei rivali: tutto su iPhone 8

Una delle novità più sbandierate di iPhone 8 è il display OLED frontale che dovrebbe occupare praticamente quasi tutto il frontale del dispositivo: sarà sicuramente eccezionale, ma è chiaro che sia l’Infinity Display che la tecnologia OLED non sono una novità, in quanto Samsung sta lavorando sul primo a partire dal Galaxy S8, e sul secondo già da tempo. Non solo Samsung, comunque, ma anche LG e Essential. Inoltre, troviamo la ricarica a induzione e il cosiddetto tap to wake, features non di certo innovative. Insomma, per quanto concerne l’estetica, iPhone 8 non sarà rivoluzionario.

Ecco tra i litiganti iPhone 8 e Note 8, spunta Nokia 8: primo sguardo al software ‘fotocamera’, Android O davvero in arrivo?

Cosa c’è di nuovo su iPhone 8

Ma arriviamo a cosa ci dovrebbe essere di nuovo su iPhone 8. Innanzitutto, il capitolo fotocamere: i sensori posteriori saranno allineati in maniera verticale con un sistema innovativo di analisi della profondità che dovrebbe permettere di mappare l’ambiente all’interno del quale ci si trova. Fondamentale feature per la Realtà Aumentata, vero pallino di Tim Cook. La fotocamera frontale, invece, dovrebbe essere dotata di scanner 3D per il riconoscimento del volto, il tanto chiacchierato Face ID, che dovrebbe sostituire definitivamente il Touch ID. Da sottolineare che il Face ID non avrà nulla a che vedere con lo scanner dell’iride già visto su altri smartphone. Insomma, la formula è chiara: perfezionare quanto fatto dai rivali e contemporaneamente aggiungere 2/3 features innovative che rendono iPhone 8 diverso da tutti gli altri smartphone: Apple riuscirà anche questa volta nell’impresa?

Argomenti: , , , , ,