iPhone 8 avrà una ricarica a induzione ‘lenta’ e proprietaria – una scelta di mercato che penalizza

Nuovi rumors su iPhone 8: il melafonino avrà una ricarica a induzione 'solo' a 7.5 watt contro gli altri standard a 15 watt. Il motivo è di mercato.

di , pubblicato il
Nuovi rumors su iPhone 8: il melafonino avrà una ricarica a induzione 'solo' a 7.5 watt contro gli altri standard a 15 watt. Il motivo è di mercato.

Una scelta di mercato davvero poco condivisibile, quella effettuata da Apple per il suo iPhone 8: parliamo della ricarica a induzione. Il nuovo melafonino è davvero molto interessante dal punto di vista della ricerca e dello sviluppo: innanzitutto, la doppia fotocamera con allineamento verticale per favorire funzionalità di Realtà Aumentata; poi abbiamo il display OLED full-screen (che tra l’altro è apparso per la prima volta nelle foto che vedete qui sotto); ancora, il cosiddetto Face ID, il nuovo sistema di autenticazione, che potrebbe sostituire completamente il Touch ID ed essere lo strumento fondamentale anche per i pagamenti.

Insomma, un concentrato di tecnologia, ma la ricarica a induzione sarà penalizzante. Vediamo perché.

Qui – iPhone 8, rumors ‘definitivi’ su uscita e prezzo – e compare nella ‘tasca’ di Tim Cook (foto).

Una ricarica a induzione ‘lenta’ a 7.5 watt per iPhone 8: perché questa scelta Apple?

Secondo quanto riportato dal noto sito giapponese MacOtakara, sempre molto affidabile nelle sue speculazioni, la ricarica a induzione di iPhone 8 non sarà performante come si poteva attendere. Seguendo il discorso effettuato dalla fonte, il nuovo melafonino non sfrutterà la tecnologia più avanzata di ricarica a induzione a 15 watt, lo standard conosciuto come Qi 1.2, cioè Fast Charge. Apple avrebbe deciso di utilizzare per iPhone 8 uno standard che permette di sfruttare soltanto metà della potenza, cioè 7.5 watt, a 5V e 1.5A. inoltre, stando sempre alla fonte, la casa di Cupertino starebbe pensando di bloccare lo standard wireless Qi, mediante l’utilizzazione del suo stesso chip MFi, utilizzato per gli altri accessori.

La motivazione sembra essere di carattere economico e una ‘classica’ scelta di Apple: in parole semplici, non si potrà utilizzare, per ricaricare iPhone 8, nessuna base che non sia Apple. Si tratta, insomma, di chiudere ancora una volta l’ecosistema Apple: da un lato la mela morsicata e dall’altro tutti gli altri smartphone. Una scelta di esclusività che, però, questa volta penalizzerà chi possiede un melafonino. Scelta sicuramente in linea con la strategia di Cupertino, ma su questo punto iPhone 8 partirà sicuramente in svantaggio.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , ,

I commenti sono chiusi.