iPhone 6, è già mania: ma perché ha così tanto successo?

Si creano già code davanti all'Apple Store di New York per acquistare l'attesissimo iPhone 6: ma perché gli iPhone hanno così tanto successo tanto da suscitare fenomeni così impressionanti?

di Daniele Sforza, pubblicato il
Si creano già code davanti all'Apple Store di New York per acquistare l'attesissimo iPhone 6: ma perché gli iPhone hanno così tanto successo tanto da suscitare fenomeni così impressionanti?

Video ufficiali e non ufficiali, hands-on improbabili e altri ben più realistici, immagini, articoli, rumors e indiscrezioni. E per finire in bellezza: le prime file davanti agli Apple Store. Ancora prima della presentazione dell’iPhone 6. Una follia, una vera e propria dimostrazione di come la gente possa arrivare a tali livelli di insanità? Forse per alcuni sarà così, ma per altri, soprattutto per quelli che già si sono messi in fila davanti all’Apple Store a New York (più nel dettaglio, nella 5th Avenue) in attesa del fatidico 16 settembre, la probabile data di uscita dell’iPhone 6 negli Stati Uniti. Ma perché gli iPhone hanno così tanto successo?   LEGGI ANCHE I migliori 5 giochi per iPhone e iPad di settembre 2014 Le 5 app per iPhone e iPad da non perdere a settembre 2014  

E’ già iPhone 6 mania: code davanti agli Apple Store

C’è chi lo fa per passione, chi per lavoro: ebbene sì, ci sono anche persone pagate per fare file chilometriche e attendere giorni e giorni per essere i primi ad acquistare il nuovo iPhone 6. Pagati dalle aziende, dalle società di servizi e sviluppo applicazioni, ma anche da privati. Insomma, c’è già ressa davanti all’Apple Store ed è una ressa storica, quasi record, visto che ancora non c’è una data ufficiale di rilascio dell’iPhone 6, anche se in molti scommettono sarà il 16 settembre, ovvero esattamente una settimana dopo la presentazione ufficiale (almeno negli Stati Uniti).  

Perché l’iPhone ha così tanto successo?

L’Apple appeal (e scusate il gioco di parole) è sicuramente una delle chiavi segrete del successo dell’azienda di Cupertino, altrimenti non si spiegherebbe come mai ogni qualvolta esce un iPhone e un iPad avvengono fenomeni di isteria collettiva. Il prezzo elevato, poi, non allontana i clienti, anzi, a volte li acquista, mentre altri prodotti meno prestanti fanno gara a chi è più low cost.   Per cercare la risposta bisogna partire da lontano e più precisamente dal primo iPhone: la novità, la rivoluzione, la maniacalità del creatore, la cura nei dettagli, in ogni più piccolo dettaglio; ma anche la facilità dell’utilizzo, la gestione, la personalizzazione, le potenzialità messe a disposizione degli utenti, senza dimenticare il design e la forza di un sistema operativo all’avanguardia.   Dopo sono venuti tutti gli altri, ma era già troppo tardi: le aziende si sono messe in fila e hanno sfornato nel corso del tempo prodotti forse persino migliori degli iPhone, ma questi ultimi erano già diventati di tendenza, una moda, un segno e un emblema della propria personalità, un prodotto di prestigio capace di simboleggiare la qualità della propria scelta.   Tutto merito di Steve Jobs, quindi? Forse sì: se ancora oggi si registrano file record ancora prima che si conoscano tutti i dettagli sull’iPhone 6 qualcosa vorrà pure dire.   Secondo voi perché l’iPhone ha così tanto successo?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: iPhone 6