iPhone 6 contro Nexus 4, la rivincita: ecco come Android ha copiato iOS

Nuova puntata della guerra infinita tra iOS e Android: all'infografica che comparava iPhone 6 a Nexus 4, ne risponde un'altra che rivela come Android sia arrivata molto tardi rispetto a iOS rispetto a certe funzionalità.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Nuova puntata della guerra infinita tra iOS e Android: all'infografica che comparava iPhone 6 a Nexus 4, ne risponde un'altra che rivela come Android sia arrivata molto tardi rispetto a iOS rispetto a certe funzionalità.

Ricordate l’infografica apparsa subito dopo l’annuncio ufficiale di iPhone 6 che comparava il nuovo arrivato in casa Apple con il Nexus 4? Il sarcastico manifesto recitava “Cari utenti iPhone 6: benvenuti nel 2012!” e rivelava come le caratteristiche presenti sul nuovo melafonino e spacciate per rivoluzione innovativa fossero in realtà già presenti sul Nexus 4. La risposta non si è fatta attendere molto: una delle principali fonti su tutto ciò che ruota attorno al mondo Apple, Sonny Dickson, ha pubblicato su Twitter un manifesto in cui prende in giro gli utenti Android chiamandoli “lusers” (losers: perdenti, il gioco di parole è con “users”) e dando loro il benvenuto nel 2008! Android L è preso di mira, ma anche le versioni precedenti.   LEGGI ANCHE Parodie iPhone 6: le reazioni di Samsung, HTC e le altre  

iOS vs Android L: l’infografica

Probabilmente è vero: senza iPhone, oggi non ci sarebbero tutti quegli smartphone di cui oggi parliamo. In questo Apple è stata rivoluzionaria, portando novità in un mercato che ha registrato una forte evoluzione grazie alle novità portate dalla società di Cupertino. C’è poi da precisare che mentre Apple ha creato un ecosistema che vive quasi solo esclusivamente su sé stesso, Android ha deciso di spaziare su diversi canali, creando prodotti diversificati per target e fasce di mercato differenti.   Fatto sta che l’infografica che comparava iPhone 6 e Nexus 4 svalutando le “novità rivoluzionarie” del primo device non è andata giù agli Apple fan. La migliore risposta l’ha fornita proprio Sonny Dickson, che sul suo profilo Twitter ha pubblicato questa infografica: iosvsandroid   A essere preso di mira non solo Android L, ma anche le versioni precedenti dell’OS di Google: la luminosità adattiva? Già presente nell’iPhone 2008, Android L l’ha introdotta 6 anni più tardi. Le notifiche sulla lockscreen? Anche qui Android è arrivata tardi: Apple la introdusse nel 2011 su iOS 5. E che dire della funzione Non Disturbare e del supporto 64-bit, introdotti da Apple rispettivamente nel 2012 (su iOS 6) e nel 2013 (su iOS 7)?   E poi ancora: la scorciatoia alla fotocamera dalla lockscreen che Apple introdusse su iOS 5 a giugno 2011, Android lo ha fatto solo su Android 4.0 nell’ottobre del 2011. E il Pinch to zoom? Sull’iPhone lo trovammo già nel 2007, mentre su Android (era la versione 1.6) un anno più tardi.   L’infografica si conclude con un’altra frecciatina all’OS Google: “Godetevi Android L (se mai arriverà sul vostro telefono)!”, mentre più in basso si legge: “Infatti gli smartphone con il touchscreen nonsarebbero mai stati come sono oggi se non fosse arrivato l’iPhone. Chiudete il becco!”   E voi da che parte state?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: iPhone 6