Intelligenza artificiale, mercato in crescita, ora si punta al chip IA definitivo

Tutti a caccia del chip IA, i grandi produttori di software si danno battaglia per portare l'Intelligenza Artificiale al prossimo step.

di Giovanni Reale, pubblicato il
Tutti a caccia del chip IA, i grandi produttori di software si danno battaglia per portare l'Intelligenza Artificiale al prossimo step.

I grandi produttori di hardware e software hanno individuato il nuovo trend del mercato, l’Intelligenza Artificiale è in forte crescita, secondo le statistiche di International Data Corp, si registra un aumento del 50% l’anno, il mercato quindi spinge fortemente in questa direzione, con un calo di vendite abbastanza rivelante in contemporanea di personal computer e smartphone. L’IA è il futuro, ma questo già lo sapevamo, l’aspetto economico della faccenda però farà sì che il processo per arrivarci sia ancora più rapido del previsto.

IA, la corsa al chip

Aziende come Google, Facebook e Microsoft possono ancora eseguire le loro reti neurali su chip informatici standard, conosciuti come CPU. Ma poiché le CPU sono progettate come processori di tutti gli usi, questo è terribilmente inefficiente. Le reti neurali possono funzionare più velocemente e consumano meno potenza in coppia con chip specificamente progettati per gestire la vasta gamma di calcoli matematici che questi sistemi AI richiedono. Ecco che Nividia, Intel e Advanced Micro Device, solo per citarne alcuni, hanno intrapreso una vera e propria corsa al chip AI, una sorta di Sacro Graal dell’Intelligenza Artificiale.

Leggi anche: Macchine volanti entro il 2020 grazie a Uber, sfrecceranno su Los Angeles

Intel sta costruendo un chip specificamente per l’apprendimento automatico. IBM già da tempo sta creando un’architettura hardware che riflette la progettazione di una rete neurale. Stesso discorso anche per Qualcomm, che ha iniziato a costruire chip specificamente per l’esecuzione di reti neurali solo di recente, anche nVidia sembra spingere nella stessa direzione.

IA e VR, un connubio perfetto

Con l’avanzare sempre più deciso e convincente della realtà virtuale, e con tale tecnologia sempre più presente nei nostri device, diventa quindi fondamentale lo step successivo, quello di portare l’IA ad un grado superiore così da implementarsi perfettamente con il mondo VR e offrire un’esperienza completa a coloro che ne faranno uso. Cuffie, smartphone e altri device avranno quindi bisogno di chip simili per implementare il potenziale offerto da realtà miste, aumentate e virtuali. Le reti neurali diventano un must imprescindibile per permettere a questa tecnologia di comprendere pienamente il mondo che le circonda. La corsa al chip definitivo è cominciata.

Leggi anche: Fumetti in VR, Square Enix prepara la rivoluzionaria realtà virtuale

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie, Intelligenza artificiale

I commenti sono chiusi.