Intel si corazza, entro l’anno immuni da Spectre e Meltdown, parola d’onore

Intel prona a risolvere il problema della sicurezza dopo i casi Spectre e Meltdown, arriva la promessa dell'Amministratore Delegato Brian Krzanich.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Intel prona a risolvere il problema della sicurezza dopo i casi Spectre e Meltdown, arriva la promessa dell'Amministratore Delegato Brian Krzanich.

Ogni promessa è debito, lo sa bene Intel che con Spectre e Meltdown sta rischiando davvero parecchio in termini di sicurezza, ma l’azienda non vuole gettare affatto la spugna e lancia la battaglia, entro l’anno arriveranno CPU immuni da ogni insidia.

Intel si prepara, processori inattaccabili in arrivo

CPU con correttivi inseriti direttamente nell’hardware, sembra essere questa la strategia di Intel per evitare nuovi attacchi e minare il proprio sistema di sicurezza come accaduto con Spectre e Meltdown. A prometterlo è proprio Brian Krzanich, AD di Intel, che, durante la presentazione dei risultati finanziari dell’azienda, introduce l’argomento scottante del momento e assicura l’arrivo di un vero e proprio sistema corazzato. La battaglia sarà affrontata entro l’anno, con la commercializzazione di microprocessori con correttivi in hardware per le vulnerabilità Spectre e Meltdown.

Leggi anche: Google Pixel 3, nuovi video concept con 8 GB di RAM e display da 6 pollici

Ecco le parole esatte dell’Amministratore Delegato Intel a riguardo: “La sicurezza è una priorità massima per Intel, rappresenta le fondamenta dei nostri prodotti ed è un aspetto critico per espandere la nostra strategia che vede i dati al centro di tutto. A breve termine il nostro focus è quello di fornire soluzioni di mitigazione del rischio di alta qualità per proteggere le infrastrutture dei nostri clienti da questi exploit. Stiamo lavorando su cambiamenti al silicio dei nostri futuri prodotti, dedicati ai pericoli Spectre e Meltdown, direttamente in hardware. E questi prodotti inizieranno ad arrivare più avanti nel corso dell’anno”.

Intel, CPU inattaccabili in arrivo

Non è chiaro se i nuovi processori sbandierati da Intel saranno vere e proprio CPU nuove con tanto di correttivi in hardware, oppure se saranno rivisitati anche gli attuali progetti attualmente in uso, così da renderli invulnerabili a nuovi attacchi. Anche se non ci sono comunicazioni in merito da parte dell’azienda, riteniamo che sia più plausibile il primo caso, poiché la seconda ipotesi metterebbe l’azienda in una difficoltà non da poco, costretta cioè a rivedere tutte le vecchie CPU. Preoccupazione anche per quanto riguarda i costi, secondo gli esperti potrebbero salire, anche se tutti concordano che a farsene carico dovrebbe essere proprio Intel. Staremo a vedere.

Leggi anche: iPhone X flop clamoroso, Apple sta già pensando di eliminarlo

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, Sicurezza