Mile Auto, Insurtech statunitense, raccoglie 10,3 miliardi di finanziamento

L'insurtech Mile Auto ottiene un finanziamento di 10,3 miliardi di dollari.

di , pubblicato il
Mile Auto

Colpaccio da parte di Mile Auto, l’insurtech ha infatti concluso un round raccogliendo ben 10,3 miliardi di dollari di finanziamento. Andiamo a vedere nel dettaglio ora quali sono i prossimi obiettivi della startup statunitense.

Insurtech, grande investimento per Mile Auto

Tecnologia applicata al mondo delle assicurazioni, il termine Insurtech è ormai noto a tutti, eppure non mancano novità visto il proliferarsi di startup che inventano nuovi progetti di volta in volta. Quello di Mile Auro è infatti particolarmente interessante. Fondata nel 2016 negli USA, l’insurtech raccoglie e convalida i dati del contachilometri del veicolo del cliente. La raccolta avviene senza hardware, app o tracciamento GPS, basta semplicemente che il cliente condivida i dati sul chilometraggio sfruttando i dati telematici di alcuni veicoli, come ad esempio quello Ford.

Una volta raccolti e convalidati tali dati, i conducenti pagano solo per i chilometri effettivamente percorsi. Si calcola che con tale sistema si arriva a risparmiare fino al 60% sul premio della polizza. Il round ottenuto da Mile Auto ha visto la partecipazione di Ulu Ventures, Emergent Ventures, Thornton Capital e Sure Ventures. 10,3 miliardi di dollari che ora permettono all’insurtech di puntare con decisione alle sue mire espansionistiche. La startup infatti al momento è operativa solo in Arizona, Georgia, Illinois e Oregon.

Insurtech, Ford partner di Mile Auto

Non a caso abbiamo citato prima Ford, l’azienda ha infatti stretto una partnership con Ford Motor Company, proprio per consentire ai proprietari di Ford di risparmiare sulle loro tariffe di assicurazione auto. Le auto della casa infatti presentano sistemi telematici che permettono di comunicare con l’insurtech. In questo modo, iproprietari di Ford che guidano per meno di 10.000 miglia all’anno potrebbero potenzialmente risparmiare tra il 30% e il 40% sulle loro tariffe attuali.

L’obiettivo è ora di espandersi nei prossimi 6 mesi, allargando anche le partnership ad altre case automobilistiche.

Ecco a tal proposito le parole di Tim Meek, responsabile assicurativo digitale per il Nord America per Ford Enterprise Connectivity: “In Ford, siamo concentrati sui modi per migliorare le esperienze dei nostri conducenti attraverso la connettività. Oggi, alcuni di noi trascorrono meno tempo in auto e di conseguenza tengono un occhio ancora più attento sui costi. La collaborazione con Mile Auto fornisce ai clienti Ford un modo migliore per allineare le loro spese di assicurazione auto con l’utilizzo effettivo”.

Potrebbe interessarti anche La Banca Valsabbina investe nella fintech Cardo AI

Argomenti: