Innovazione Apple: acquista la startup Turi e investe sull’Intelligenza Artificiale

Ecco le ultime news sulla Apple che decide di acquistare la startup Turi e puntare sull'intelligenza artificiale.

di , pubblicato il
Ecco le ultime news sulla Apple che decide di acquistare la startup Turi e puntare sull'intelligenza artificiale.

La Apple punta sull’intelligenza artificiale e rileva per duecento milioni di dollari la startup Turi che è specializzata nel sistema di apprendimento automatico. Non è la prima acquisizione fatta dalla casa di Cupertino, basti pensare che a gennaio ha rilevato Emotient che si occupa di identificare le espressioni facciali mentre nel 2015 Perceptio e VocallQ per rafforzare Siri. Ecco allora le ultime news a riguardo.

Apple rileva la startup Turi, perché?

La Apple punta sull’intelligenza artificiale , un mercato in crescita che nei prossimi tempi ,si prevede, arriverà ad avere risvolti anche su scala estera. La casa di Cupertino così ha deciso di acquistare Turi che è una startup che si occupa proprio di intelligenza artificiale che è costata la cifra di duecento milioni di euro. Ancora non si conoscono i modi in cui la Turi lavorerà con la Apple ma si crede che le capacità della startup verranno  integrate nei sevizi offerti dalla casa di Cupertino. Basti ricordare alle competenze acquisite con Percepito, Emotient e VocalIQ.

La Startup Turi di cosa si occupa esattamente?

La startup Turi prima di essere acquisita dalla Apple si è occupata di servizi software usati per previsioni di clicktrough, chum, per sistemi di rilevamento nonché per le analisi dei sentiment. Tutti questi, quindi, potranno essere utilissimi non solo per lo sviluppo Siri ma anche per la gestione dei vari Store.L’obiettivo finale della Apple è quello di creare dei dispositivi che interagiscano sempre più in modo umanoide con i vari utenti. E proprio per questo la casa di Cupertino ha acquistato Perceptio e VocalIQ che sono delle startup legate allo sviluppo machine learning ed Emotient che è una nota azienda che è riuscita a sviluppare un’applicazione mediante la quale si riconoscono e si rivelano le varie espressioni facciali.

Per tutte le info sulla Apple a Napoli, leggi qui:

Apple Napoli: aperto bando per insegnanti, come inviare candidatura e info corsi

Argomenti: