Immuni, scelta l’app per il tracciamento durante la Fase 2 del 4 maggio

Scelta l'app per la fase 2, si chiama Immuni, ecco come funziona.

di , pubblicato il
Scelta l'app per la fase 2, si chiama Immuni, ecco come funziona.

Eccola l’app per la fase 2, si chiama Immuni e traccerà i nostri spostamenti quando finalmente potremo uscire dalla quarantena. Il commissario straordinario per l’emergenza sanitaria Domenico Arcuri ne ha firmato l’ordinanza ieri.

Immuni, app della fase 2

Gli organi di competenza stanno facendo tutto il possibile per preparare il terreno alla fase 2 che dovrebbe iniziare, Lombardia a parte, il 4 maggio. Il paese verrà riaperto attraverso i suoi negozi e fabbriche, naturalmente si dovrà però anche invogliare i cittadini a comprare, quindi sarà necessario invitarli definitivamente ad uscire. Abbiamo ad esempio sentito in questi giorni che i negozianti di cartolerie e negozi per bebè lamentarsi del fatto che sono stati obbligati ad aprire, ma mancano comunque i clienti per vendere e guadagnare.

Non sarà certamente un problema da poco quello di consentire ai negozianti che riapriranno anche il 4 maggio di riuscire ad avere i soliti clienti o quasi, ad ogni modo le prevenzioni rimarranno, ovvero distanziamento sociale, mascherina e app per il tracciamento. Ma come funziona questa Immuni? L’app funziona con la tecnologia Bluetooth per tracciare i contatti. Segnala se due smartphone si sono avvicinati e a quel punto scatta l’analisi dei dati.

A questo punto infatti l’app analizza gli incontri pregressi e constata se uno dei due smartphone ha avuto a che fare in passato con lo smartphone di un soggetto risultato positivo al Covid 19. A questo punto offrirà un diario clinico sul soggetto in questione e fornirà naturalmente i dati alle autorità di competenza per individuare nuove eventuali occasioni di contagio. Ma c’è una contraddizione di non poco conto: l’app non è obbligatoria, quindi tale tracciamento risulterà necessariamente parziale e non accurato.

Argomenti: