Identità di genere su Facebook: in Italia ora è possibile

Anche in Italia Facebook apre all'identità di genere, con soddisfazione di molti utenti: oltre alle classiche categorie Uomo e Donna, ecco spuntare l'opzione Personalizzata.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Anche in Italia Facebook apre all'identità di genere, con soddisfazione di molti utenti: oltre alle classiche categorie Uomo e Donna, ecco spuntare l'opzione Personalizzata.

Era una questione parecchio dibattuta e negli Stati Uniti è stata introdotta un anno fa riscuotendo molto credito: ora finalmente anche in Italia Facebook ha aperto all’identità di genere. D’ora in poi si avrà la possibilità di scegliere la propria identità sessuale, scegliendo l’opzione Personalizzata oltre alle classiche Uomo e Donna. Da lì si avrà diritto a opzionare una tra le dieci identità prescelte, suggerite dall’Arcigay che ha collaborato sull’argomento con Facebook Italia. Questa novità era molto attesa perché risponde alle richieste giustificate della comunità LGBT che non si riconosce nelle classiche categorie pre-impostate.   Come ha affermato Flavio Romani, presidente dell’Arcigay: “Oggi Facebook ci affida definitivamente la nostra libertà, offrendoci la possibilità di formulare la parola che meglio descrive la nostra identità. Potremo comunque scegliere uomo o donna, ma senza che tale dicotomia tolga spazio o dignità alle persone che non si riconoscono in queste categorie. Quella opzione in più è un gesto di grande rispetto e inclusione”.   Allo stesso modo, la responsabile delle Relazioni Istituzionali di Facebok Italia Laura Bononcini spiega così la novità: “La possibilità di esprimere la propria identità sessuale è un aspetto molto importante, specialmente se questa va aldilà della semplice categorizzazione ‘uomo’ o ‘donna’. L’introduzione della possibilità per ciascuno di descrivere liberamente la propria identità di genere rappresenta un passo in avanti molto importante per il riconoscimento di sempre più libertà a tutte quelle persone che non si riconoscono in categorie e terminologie prestabilite”.   La liberalizzazione dell’identità di genere è un altro passo che Facebook compie nell’abbracciare tutte le tipologie di utenti che provengono da tutto il mondo. Dopo aver rinnovato la schiera delle emoticon, ecco l’ampliamento delle opzioni relativo alle identità di genere. Un passo in avanti questo, dettato sì dalle pressioni della comunità LGBT, ma anche da strategie di marketing, orientate ad assecondare tutte le tipologie di utente. Tale processo volge anche in una direzione univoca: quello di far diventare il noto social network uno spazio libero e vario, quasi una replica del mondo reale, ma privato delle categorie preimpostate che ordinano quello stesso mondo reale. Con soddisfazione di tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità Facebook, Social Network