I dieci anni di Mozilla Firefox: la festa è per la privacy

Mozilla Firefox compie dieci anni: il terzo browser più utilizzato del mondo ha deciso di festeggiare introducendo diverse novità all'insegna della privacy.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Mozilla Firefox compie dieci anni: il terzo browser più utilizzato del mondo ha deciso di festeggiare introducendo diverse novità all'insegna della privacy.

All’inizio era una fenice, anche nel nome, Phoenix. Poi, due anni più tardi, divenne una volpe di fuoco, Firefox, con la prima release avvenuta il 9 novembre 2004. E’ passato ormai 1 anno da quando Mozilla Firefox fece la sua comparsa e si aprì la strada tra i browser più utilizzati, tant’è che oggi si trova sul gradino più basso del podio, appena dopo Google Chrome e Internet Explorer. Giunto alla 33esima versione, Mozilla Firefox si appresta a festeggiare il suo decennale con due novità all’insegna della privacy: la prima riguarda un nuovo pulsante in grado di cancellare la cronologia degli ultimi minuti e non solo; la seconda investe la sfera dei motori di ricerca.  

Firefox introduce Dimentica

Come ha riportato il vicepresidente di Mozilla e direttore responsabile di Firefox, Johnathan Nightingale, molto presto il browser introdurrà una nuova funzione: Dimentica. Il nuovo pulsante consentirà agli utenti di eliminare i dati relativi alla navigazione più recente, che risalga a 5 minuti, 2 ore o a 1 giorno (sono le 3 opzioni disponibili) non fa differenza. Certo, non una novità rivoluzionaria, ma sicuramente immediata nella possibilità di cancellare la cronologia, i cookies e le pagine visitate, senza considerare la chiusura automatiche delle schede aperte. L’obiettivo è quello di rendere immediata la cancellazione della cronologia, anche per utenti poco esperti. Non ci sarà più la necessità di andare a cercare la funzione specifica per eliminare i dati relativi alla navigazione più recente: il pulsante sarà lì, visibile, sotto gli occhi di tutti.  

Firefox sceglie DuckDuckGo

Intervistato da La Repubblica, Nightingale fa inoltre sapere che sarà introdotto “di default nel campo search di Firefox il motore DuckDuckGo“, ovvero “il sito open source che offre ricerche web non tracciate e risultati non personalizzati”. Il motore di ricerca salva-privacy sarà affiancato agli altri più comuni, come Google, Bing e Yahoo!, ma gli utenti avranno a breve la possibilità di scegliere quello più adatto per loro, non solo dal punto di vista delle funzionalità, ma anche sotto l’aspetto della (non) tracciabilità delle ricerche.  

Le altre novità

Oltre a quelle sopraccitate, Firefox introdurrà anche dei tutorial finalizzati a sensibilizzare gli utenti alla privacy e alla salvaguardia delle informazioni private, altro segnale emblematico di come la svolta di Mozilla Firefox al compimento dei dieci anni sia sempre più all’insegna della privacy, tema dibattutissimo negli ultimi tempi.   Inoltre Nightingale afferma che si è al lavoro sulle videochiamate direttamente tramite browser, ovvero senza scaricare applicazioni o programmi aggiuntivi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nessuno

Leave a Reply