I 3 video più social della settimana

Abbiamo deciso di proporvi i 3 video più social della settimana, spaziando dal divertente al politico e concludendo con quello più condiviso sui social ma che allo stesso tempo spara a zero contro l'uso della tecnologia oggi. Guardiamoli insieme.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Abbiamo deciso di proporvi i 3 video più social della settimana, spaziando dal divertente al politico e concludendo con quello più condiviso sui social ma che allo stesso tempo spara a zero contro l'uso della tecnologia oggi. Guardiamoli insieme.

I video circolano liberi sul web, vengono visualizzati, condivisi, commentati, graditi o non graditi, ma solo una minima parte di loro riesce a far parlare di sé. Abbiamo deciso questa settimana, forse come esperimento più unico che raro, di proporvi i 3 video più social della settimana, ovvero quei filmati che si dividono tra i più visti e i più chiacchierati e che generano ancora discussioni. Cominceremo con un video divertente e concluderemo con uno che fa riflettere, mentre in mezzo abbiamo inserito uno dei video politicamente più discussi della settimana.

 

LEGGI ANCHE

Che mondo sarebbe senza WhatsApp? Un video ce lo racconta

 

 

I 3 video più amati e discussi della settimana

Cominciamo dunque dal video divertente, ma che per certe dinamiche sembra un fake: girato in Italia, riprende varie terrificanti candid camera che all’estero hanno avuto molto successo e infatti, in soli 3 giorni, ha ottenuto più di 2 milioni e 500 mila visite. Il video dimostra come i clown siano ancora oggi figure terrificanti. Grazie, Stephen!

Proseguiamo con il video più politico della settimana: come ben saprete, l’Eurovision 2014 è stata vinta dalla drag queen austriaca Conchita Wurst, generando polemiche e dividendo l’Europa soprattutto per il suo aspetto. Comunque restiamo dell’idea che se si fosse fatto la barba, sarebbe stato dimenticato in 1 giorno, anche perché la canzone è quello che è (e anche l’Eurovision). 

Concludiamo con il video più social della settimana che, paradossalmente, spara a zero contro i social e un certo utilizzo della tecnologia oggi. Lo abbiamo visto e certamente è difficile dire che non fa riflettere, ma andando controcorrente con la vulgata comune, possiamo ammettere che si tratta di un video dal vago senso di déjà-vu, ricco di ovvietà condite con la giusta musica e un sapiente montaggio. Resta tuttavia innegabile che quanto detto e mostrato sia vero: basta che alziate un attimo gli occhi per accorgervene. 

https://www.youtube.com/watch?v=s0PZnmv3ptQ

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tendenze del web