I 25 anni di Photoshop in 2 video che sono la storia del fotoritocco

Photoshop compie 25 anni e Adobe lo celebra con un magnifico filmato. E se pensiamo alla prima demo, ci accorgiamo come sia passata molto velocemente questa generazione.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Photoshop compie 25 anni e Adobe lo celebra con un magnifico filmato. E se pensiamo alla prima demo, ci accorgiamo come sia passata molto velocemente questa generazione.

Era il 19 febbraio del 1990 quando Adobe lanciò la prima versione di Photoshop. 25 anni dopo Photoshop è arrivata alla quindicesima versione dopo un’evoluzione estremamente importante che lo ha reso uno dei programmi più utilizzati per il fotoritocco, il disegno e la grafica professionale. In questi 25 anni Photoshop ha rivoluzionato il concetto di arte visiva e grafica pubblicitaria, proponendo grazie alla verve e all’inventiva dei suoi utilizzatori immagini pazzesche e fotoritocchi fatti così bene che nascondono la manipolazione. Purtroppo ha creato anche dei veri e propri orrori, ultimo dei quali quello dei render realizzati per l’Expo 2015.  

Photoshop negli anni Novanta: la prima demo

Quattro anni fa, uno dei creatori di Photoshop, John Knoll, fu protagonista di un video che dimostrava la prima demo del programma Adobe. Pochi strumenti, un’interfaccia essenziale e un aspetto grafico decisamente primitivo, ma adeguato alla realtà degli anni Novanta.    

25 Years of Photoshop – Dream On (video)

Venticinque anni dopo le cose sono naturalmente cambiate in meglio e Photoshop è diventato quello che oggi molti di noi utilizzano: la qualità del programma ha permesso di creare dei lavori splendidi e di essere utilizzato per ogni scopo e in ogni contesto. Adobe ha deciso di celebrare i 25 anni di Photoshop con un breve video (poco più di un minuto) che omaggia le potenzialità del software e allo stesso tempo esalta la creatività degli artisti che lo utilizzano. Buona visione!   https://www.youtube.com/watch?v=QmYc1MNJaQc  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Buzz, Video virali

I commenti sono chiusi.