I 20 anni di PlayStation: giochi e console che hanno fatto la storia

Breve viaggio nell'universo PlayStation: 20 anni di vita, 4 generazioni e un futuro ancora da scrivere: diamo uno sguardo ai videogiochi e alle console Sony che hanno fatto la storia.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Breve viaggio nell'universo PlayStation: 20 anni di vita, 4 generazioni e un futuro ancora da scrivere: diamo uno sguardo ai videogiochi e alle console Sony che hanno fatto la storia.

Certi compleanni bisogna festeggiarli, soprattutto quelli relativi alle console: più anni passano, più un prodotto è longevo e sappiamo tutti che nel business la longevità è tutto. Significa sapersi rinnovare, cambiare generazione, stupire e innovare, forse a volte sbagliare, ma solo chi prova e osa può farlo. Sony festeggia i 20 anni di PlayStation con un nuovo modello di PS4 disponibile in edizione limitata, che si distingue per eleganza e forme. Nel frattempo non ci resta che ripercorrere 20 anni di storia di PlayStation, passando per console e giochi che hanno fatto la storia: dei videogiochi e dei videogiocatori appassionati.  

In principio fu la PlayStation

Ve la ricordate? Semplice, di prima generazione, una manna dal cielo per chi aspettava una console del genere. Proviamo a rinfrescarvi la memoria: Un incrocio tra le console di vecchia generazione con uno sguardo in avanti. I controller non erano ancora wireless e per inserire il CD del videogioco bisognava necessariamente aprire l’apposito sportello, simile a un lettore CD per l’appunto. Inserivi il gioco e… fatto. Collegato alla televisione, non potevamo spostarci più di tanto dalla nostra postazione per non staccare il controller dalla console.   Per la prima volta uscì nel dicembre del 1994 in Giappone (nel 1995 in Europa) e fu subito successo. Anche grazie a giochi di questo calibro:   aloneinthedarkps1 fifaps1  proevolutionsoccerps1 residentevilps1 tombraiderps1    

Poi venne la PlayStation 2

Circa 6 anni dopo fu la volta della PlayStation 2: la seconda generazione cambiò forme e modello, anche moltiplicandosi (ad esempio, PS2 Slim), per ravvivare le vendite e offrire un’esperienza di gioco sempre più fluida e adatta alle corde dei videogiocatori più esigenti. Playstation   Controller ancora da collegare alla console, con quest’ultima che diventa più elegante, una vera e propria scatola nera, dove i CD si inseriscono cliccando sull’apposito tasto, come se dovessimo inserire un CD nell’apposito lettore di un computer. Nel frattempo, in quegli anni, giochiamo tutti – più o meno – a questi titoli, godendo di una migliore qualità grafica:   codps2 fahrenheitps2 gtaps2 hitmanps2 maxpayneps2 silenthillps2    

PlayStation 3: salto di qualità

Passano altri 6 anni – 7 in Europa – per vedere la nuova generazione di PlayStation: la 3 cambia radicalmente il modo di giocare. Controller wireless, vari modelli – e colori – disponibili, CD da inserire nel classico comparto senza aprire nulla, lettore Blu-ray, poi arriva la connettività con i vari sistemi e servizi dell’universo Sony e più tardi lo streaming. E’ una vera e propria rivoluzione. ps3   E naturalmente anche i giochi fanno il salto di qualità: tempo 1 o 2 anni e la PlayStation 2 cade in un limbo. La sorella appena uscita è troppo forte. E così giochiamo con questi videogiochi, almeno fino alla fine dell’anno scorso:   assassinscreedps3 battlefieldps3 bioshockps3 darksoulsps3 deadislandps3thelastofusps3  

And now… it’s PlayStation 4

Forse è ancora troppo presto per capire le potenzialità della PS4: il 2015 e il 2016 saranno gli anni della svolta per la console next-gen Sony. Nel frattempo, date una rapida occhiata a com’era la PS1, poi fate un salto e tornate quaggiù a vedere com’è diventata la PlayStation di quarta generazione. Esattamente così: ps4   Controller rivoluzionato, la console fa pensare al monolite di 2001 – ovviamente in piccolo – e tutto improntato a una grafica migliore e a una qualità nel complesso superlativa. I problemi iniziali – soprattutto legati ai controller – vengono superati e ci ritroviamo (e ritroveremo) a giocare ai seguenti videogiochi – che un po’ si fanno attendere – proiettati verso un futuro ancora tutto da scoprire.   destinyps4 dyinglightps4 gtaps4 killzoneps4 theorder1886 thiefps4     Ma ovviamente Sony non si fermerà qui: qualcosa ci dice che il futuro ci riserverà ancora delle strabilianti sorprese. Restiamo in attesa, pronti a godercele una dopo l’altra. Cominciando da qui:

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Videogiochi, Console