Huawei vuole rivoluzionare la ricarica wireless, novità in arrivo

Huawei inarrestabile, l'azienda cinese risponde alle tante critiche e pressioni con il duro lavoro. Parte un nuovo progetto per la ricarica wireless.

di , pubblicato il
Huawei inarrestabile, l'azienda cinese risponde alle tante critiche e pressioni con il duro lavoro. Parte un nuovo progetto per la ricarica wireless.

Può avere tutte le accuse del mondo: Huawei è pericolosa e spiona, ma sa anche fare le cose per bene. Ora la società cinese prova a rivoluzionare il sistema di ricarica wireless, partiti subito nuovi test in laboratorio per un sistema di ricarica senza fili nel vero senso della parola.

Huawei, ultime news ricarica wireless

Huawei sarà anche accusata delle peggiori cose, ricorderete che di recente è apparsa una lista di smartphone che emettono radiazioni pericolose, al primo posto c’è Xiaomi, ma nella classifica l’azienda protagonista di questo articolo appare per ben sei volte. Che dire poi dell’attacco fatto dalla CIA che ha accusato Huawei e ZTE di spiare la privacy degli americani per dare informazioni al governo cinese. Insomma, ultimamente Huawei ha dovuto affrontare un bel po’ di grane, ma si è subito messa al lavoro per ottenere grandi risultati e a giudicare dall’interesse che sta scaturendo l’imminente P20, direi che c’è riuscita in pieno.

Potrebbe interessarti anche: Amazon Prime aumenta, i ricchi non sono mai sazi: come disattivare rinnovo abbonamento

Dopo l’introduzione di Samsung e quella seguente di Apple, anche Huawei sembra finalmente interessata alla ricarica wireless, dopo che pare averla snobbata per tutto questo tempo. Subito al lavoro nei laboratori Watt Lab per il nuovo progetto, l’idea dovrebbe essere quella di proporre un sistema in grado di ridare energia alle batterie di più dispositivi in contemporanea, proprio come fatto dalle aziende rivali. Per quanto riguarda la tecnologia utilizzata, i rumors ci suggeriscono che verranno utilizzati  i protocolli Qi e AirFuel, ma per saperne di più dovremo attendere ancora.

Insomma, ancora una volta Huawei capisce che è arrivato il momento di sbirciare dalla concorrenza e carpire le mosse migliori.

Del resto il Mate 10 ha evidenziato le grandi qualità dell’azienda, andando a competere anche nel campo della guida autonoma, a dimostrazione di quanto sia estremamente efficiente il machine learning che il processore ad intelligenza artificiale sta utilizzando.

Potrebbe interessarti anche: OnePlus 6 sarà il modello più costoso di sempre – Scheda tecnica, uscita e prezzo

Argomenti: ,