Huawei Video, il catalogo scarseggia, ma presto sarà visibile anche su TV

Arriva Huawei Video, la nuova piattaforma streaming per tutti i possessori di device dell'azienda cinese. Il catalogo però è un work in progress.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Arriva Huawei Video, la nuova piattaforma streaming per tutti i possessori di device dell'azienda cinese. Il catalogo però è un work in progress.

E’ ancora un work in progress la nuova app Huawei Video, piattaforma per device dell’azienda che permette di vedere contenuti video come serie tv, doc e film, proprio in stile Netflix o Amazon Prime Video. Le buone intenzioni ci sono e l’app è stata promossa dagli esperti per il suo funzionamento e l’interfaccia, ma i contenuti sono praticamente nulli.

Huawei Video, cos’è?

Il costo è di 4,99 euro, per chi crea il proprio account entro il 3 novembre ci sono invece 3 mesi di visione in regalo. Per vedere tali contenuti è necessario avere uno smartphone Huawei/Honor con EMUI 5.0 o superiore e un account Huawei ID. La buona notizia però è che presto l’app sarà visibile anche su una normale tv, basterà munirsi di Chromecast, l’apparecchio che permette di vedere i contenuti di un device su un normale televisore. L’unica cosa che vi occorrerà è una connessione Wi Fi e un’uscita USB per inserire il Chromecast nel televisore.

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp messaggi vocali, non tutti sanno che ora si mandano senza il ditino

La visione dei video sulla nuova piattaforma Huawei è anche a noleggio, è possibile infatti visualizzare i contenuti scelti per 48 ore di tempo, in questo caso il costo è di 2,99 euro, forse considerando che tutto il mese costa 4,99 euro, il prezzo non è così conveniente. Ad ogni modo, al momento il problema di Huawei Video non sono certo i costi, ma il catalogo, praticamente inesistente. Manca qualità, ma manca anche la quantità. Non ci sono praticamente film, e sono assenti titoli di richiamo nelle serie.

E’ evidente che l’azienda sta ancora lavorando in questo senso, forse però era importante aggiungere subito un paio di titoli di richiamo, proprio per accattivare il pubblico e dimostrare sin da subito le proprie buone intenzioni. E’ chiaro che i contenuti arriveranno con il tempo, ma senza una base immediata, è difficile capire in che direzione vuole andare l’azienda cinese in questo campo.

Potrebbe interessarti anche: Dopo Netflix ed Amazon Prime Video arriva Huawei Video: ecco tutti i costi degli abbonamenti

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Smartphone Huawei