Huawei P10 si mostra in foto: design, chipset e prestazioni migliorate del 180%, rumors aggiornati

Dopo essere apparso su GFXBench, ecco che Huawei P10 si mostra in fotografia: si tratterebbe di un prototipo e l'immagine è apparsa su Weibo, il noto blog cinese. Qual è l'affidabilità di questa immagine? Intanto, ecco gli ultimi rumors su design, scheda tecnica e processore.

di , pubblicato il
Dopo essere apparso su GFXBench, ecco che Huawei P10 si mostra in fotografia: si tratterebbe di un prototipo e l'immagine è apparsa su Weibo, il noto blog cinese. Qual è l'affidabilità di questa immagine? Intanto, ecco gli ultimi rumors su design, scheda tecnica e processore.

La casa cinese starebbe già lavorando al suo futuro top gamma 2017 della serie ‘P’: parliamo ovviamente di Huawei P10, la cui scheda tecnica si sta montando passo dopo passo. La notizia del giorno è che sarebbe apparso in fotografia su Weibo, il blog cinese ricco di anticipazioni e rumors, ma in realtà il discorso più importante riguarda la scheda tecnica.  Certo, dopo il successo e la potenza espressa dal Mate 9 sembra difficile che la casa cinese possa mettere in campo uno smartphone che possa accrescere ancora le potenzialità del phablet appena lanciato sul mercato: eppure, le novità sono molte e se da un lato sembra quasi che Huawei P10 possa essere una fotocopia del Mate 9, dall’altro è anche vero che mancano ancora molti mesi per stupire. Insomma, ecco tutti gli ultimi rumors sul futuro flagship 2017 della Huawei.

Ecco, dai competitors, Samsung Galaxy S8 e S8 Plus: restyling, Force Touch e Qualcomm Sense ID, rumors aggiornati.

Huawei P10: il prototipo in una foto su Weibo, rumors aggiornati

Le immagini di Huawei P10 che sono state pubblicate sul social network Weibo non mostrano granché. Nonostante la notizia stia facendo (giustamente) il giro del web, dagli scatti proposti appare sì quello che dovrebbe essere un prototipo, ma la maggior parte delle caratteristiche restano ‘nascoste’ all’interno della scocca.

Insomma, dalle immagini ricaviamo soltanto due probabili indicazioni: la prima è che il sensore per le impronte digitali dovrebbe essere posizionato frontalmente, dunque al di sotto del display; la seconda è che dovrebbe montare il solito doppio sensore posteriore della fotocamera prodotto dalla Leica. Quest’ultimo aspetto, comunque, era da darsi per scontato: quello che manca è sapere, ad esempio, quale sarà l’apertura della focale, per quanto concerne la fotocamera, quale dunque la luminosità e quale il software che dovrà processare le immagini. Proviamo, dunque, a scendere all’interno della scocca di Huawei P10 e analizzare tutto quello di cui siamo a conoscenza.

Qui, invece, Apple iPhone 8 (2017), rumors: scheda tecnica aggiornata, tutto quello che sappiamo sul nuovo melafonino.

Huawei P10: tutto quello che sappiamo sulla scheda tecnica, rumors aggiornati

L’elemento più importante della scheda tecnica di Huawei P10 è rappresentato dal chipset, la cui promessa è una performatività elevatissima, capace di contrastare quello che del processore A11 della Apple (che sarà montato su iPhone 8). Se il display sarà da 5,5 pollici (secondo indiscrezioni abbastanza affidabili), quello che conta, al momento, è il ‘motore’: il processore dovrebbe essere il Kirin 960, che vediamo già in azione su Huawei Mate 9, e che presenta le seguenti caratteristiche: quattro core di tipo Cortex-A73 con frequenza da 2,4 GHz e quattro core di tipo Cortex-A53 con frequenza da 1.8GHz, l’architettura è da 16nanometri FinFET.

Si tratta del processore più veloce del momento, o almeno così è stato presentato, in quanto presenta una serie di miglioramenti: innanzitutto, presenta la GPU di tipo Bifrost con scheda grafica ARM Mali-G71 MP8 da otto core. Cosa significa? Semplice: che presenta il doppio di core rispetto agli altri chip considerati di fascia alta.

Infine, ecco Asus ZenFone AR avrà Project Tango e sarà al CES 2017: tutte le potenzialità e le novità in arrivo.

Insomma, il chipset che si ritrova sul Mate 9 e che potrebbe essere potenziato in Huawei P10 promette le seguenti performance: un miglioramento delle prestazioni del motore grafico del 180% e un risparmio sul consumo della batteria che si attesterebbe al 20%. In parole semplici, più potenza e meno consumo. Le premesse insomma ci sono tutte.

Argomenti: , ,