Huawei Mate X, tutto quello che c’è da sapere sul costosissimo smartphone pieghevole

Lo smartphone pieghevole è arrivato, stavolta è il turno di Huawei che presenta Mate X, ma il costo è davvero esagerato.

di , pubblicato il
Lo smartphone pieghevole è arrivato, stavolta è il turno di Huawei che presenta Mate X, ma il costo è davvero esagerato.

Si continua ad attendere il grande smartphone pieghevole sul mercato, dopo Samsung sarà la volta di Huawei che sforna il sue device flessibile, ecco infatti Mate X, dispositivo già annunciato da un po’, ma andiamo a fare il punto della situazione.

HuaweI Mate X in Italia

I grandi appassionati vogliono anche sapere quando sarà la volta di toccarlo con mano qui in Italia.

Display da 8 pollici di questo smartphone ha una risoluzione di 2200 x 2480 pixel ed è realizzato in tecnologia AMOLED. SoC HiSilicon Kirin 980 octa coadiuvato da 8 GB di RAM e 512 di storage. La batteria presente all’interno di questo dispositivo è da 4500 mAh, fotocamera da 40 MP. Queste sono le grandi caratteristiche di quello che si preannuncia essere un nuovo top di gamma per l’azienda cinese.

Il comparto fotografico si configura in totale di tre fotocamere, oltre alla succitata da 40 MP ce ne sono poi altri due da 16 e 8 MP. Per quanto riguarda lo schermo da 8 pollici, se possiamo trovare un difetto a questo pannello AMOLED è che non riproduce in HDR. Naturalmente però la grande attenzione è tutta rivolta alla flessibilità del suddetto pannello, al MWC di Barcellona Huawei ha risolto il mistero. Il device misura una diagonale di 8 pollici quando è aperto. Una volta chiuso, il dispositivo si divide in una porzione da 6,6 pollici con risoluzione 2480 x 1148 pixel e una da 6,38 pollici con risoluzione 2480 x 892 pixel.

Huawei non ha ancora rilasciato una data di uscita sicura, proprio come Samsung, anche perché l’impressione è che ci sarà da lavorare ancora un po’ per abbassare il prezzo. Il costo di questo Mate X è infatti davvero mostruoso, ben 2299 euro, oltre 300 euro in più del device pieghevole di Samsung. Naturalmente presente anche la connessione 5G, ma stavolta crediamo che non sarà questo il motivo del temporeggiamento sull’uscita, bensì il tentativo di rivedere alcune soluzioni per rendere lo smartphone pieghevole meno costoso.

Potrebbe interessarti anche: Galaxy S10, ecco i quattro smartphone Samsung, caratteristiche e quanto vi costano

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,