Huawei Mate 20 ora è ufficiale, nuovo phablet con display da 7 pollici

Rumors Huawei P20, registrato il nuovo nome e non solo. Passi da gigante sul nuovo processore del phablet cinese.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Rumors Huawei P20, registrato il nuovo nome e non solo. Passi da gigante sul nuovo processore del phablet cinese.

Ufficializzato il nome del prossimo top di gamma di casa Huawei, si chiamerà Mate 20, e non avevano grossi dubbi in merito. L’azienda cinese ha registrato all’EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la proprietà intellettuale) il marchio del prossimo top di gamma, e già che c’era ha pensato bene di registrare anche quelli futuri, arrivando fino al Mate 90.

Rumors Huawei Mate 20

Ce ne vorrà di tempo per vedere il Mate 90, ma già il prossimo della lunga lista ha il suo alone di mistero. Il phablet uscirà in autunno, date le dimensioni sarà quasi un tablet, ma la definizione di phablet calza a pennello. 7 pollici il display AMOLED del device, una grandezza davvero eccezionale che rispecchia perfettamente quelli che sono i trend degli ultimi anni: grande è bello. La forza del Mate 10 Pro è stata il processore, anche per il nuovo modello ci si attende passi da gigante in questo senso con una intelligenza artificiale sempre più prominente.

Potrebbe interessarti anche: Samsung prepara Cortex-A76 con ARM, processori mobile velocissimi

Il processore stavolta sarà il Kirin 980, capace di elaborare dati di calcolo a 7 nanometri. Una tecnologia questa ancora in fase di sviluppo che dovrebbe appunto esordire proprio con il nuovo processore. Il SoC del Mate 20 quindi dovrebbe ancora una volta stupire tutti gli appassionati e gli esperti del settore. Come già anticipato infatti il grande successo del precedente modello targato Huawei fu proprio l’elaborata intelligenza artificiale, anche questa volta quindi l’azienda cinese sembra in grado di migliorare se stessa.

C’è da dire che le altre big del settore non staranno certo a guardare in questo senso. Pensiamo ad esempio al lavoro di Samsung e Qualcomm per la nuova generazione di SoC Exynos e Snapdragon, stessa cosa anche per Apple per il suo futuro chip A12. Huawei si sta invece avvalendo della collaborazione di Cambricon Technologies per un processore Made in Taiwan che fa leccare i baffi. La nuova intelligenza artificiale sarà infatti in grado di garantire 5 trilioni (ovvero miliardi di miliardi) di calcoli per Watt. La GPU sarà quasi certamente per la prima volta realizzata dalla stessa Huawei.

Potrebbe interessarti anche: Galaxy Note 9, rumors sul prezzo esatto del nuovo phablet Samsung

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Rumors, Rumors Huawei, Schede tecniche, Smartphone

I commenti sono chiusi.