Huawei Mate 10 arriva a ottobre: display Full Active JDI, design all-screen, processore 10 nm e AR

Si parla soltanto di iPhone e Galaxy Note 8, ma Huawei Mate 10, in arrivo a ottobre, potrebbe avere specifiche tecniche davvero avanzatissime.

di , pubblicato il
Si parla soltanto di iPhone e Galaxy Note 8, ma Huawei Mate 10, in arrivo a ottobre, potrebbe avere specifiche tecniche davvero avanzatissime.

Davvero straordinario il lavoro che starebbe facendo Huawei sul suo phablet Mate 10, vero e unico dispositivo capace di rivaleggiare con Samsung Galaxy Note 8. Le novità che arrivano riguardano soprattutto l’hardware e sono davvero molto interessanti: innanzitutto, sembra essere confermata l’integrazione della tecnologia Full Active di JDI capace di realizzare un pannello all-screen davvero con grande appeal (stando ai render); si parla poi di un nuovo processore con architettura in 10 nanometri, di funzionalità avanzate di Realtà Aumentata, nonché di un sensore per il riconoscimento facciale in 3D. Insomma, si presenta come un mix tra iPhone 8 e Note 8.

Qui, iPhone 8: gli ultimi rumors rivelano la vera scommessa di Tim Cook.

Uno sguardo alla scheda tecnica di Huawei Mate 10

I rumors su Huawei Mate 10 danno una prima conferma, non ufficiale, ma decisamente credibile: il phablet top gamma monterà un processore proprietario Kirin 970, dotato di un’architettura in 10 nanometri che promette grande fluidità e performance. Interessante davvero l’integrazione del pannello Full Active di JDI, uno dei più attesi: si tratta di display con ratio 18:9 (quella di Galaxy S8 e LG G6), con risoluzione 2160x1080pixel e tecnologia Pixel Eyes, capace di rendere in maniera più profonda i neri e garantire una migliore utilizzabilità del touch-screen anche con dita bagnate. Lo smartphone sarà quanto mai border-less con cornici frontali ridotte al minimo, mentre dal punto di vista hardware si segnala la possibile integrazione di un sensore 3D per il riconoscimento facciale, nonché per lo sviluppo di funzionalità di Realtà Aumentata.

Ecco che la peggiore caratteristica di Samsung Galaxy Note 8 si mostra nuovamente in un rumor (foto).

Insomma, Huawei Mate 10 sembra poter essere un nuovo salto di qualità nel livello produttivo dell’azienda cinese: oltre a quanto detto, si parla di dual-camera posteriore (scontata, comunque), mentre non è ancora chiaro se il comparto frontale presenterà un solo sensore o anche un secondo per le funzionalità 3D e di Realtà Aumentata. Nell’immagine dell’articolo, invece, potete vedere quale potrebbe essere il suo aspetto total-screen. Infine, sembra essere certo che Huawei lancerà il suo phablet già nel mese di ottobre, per non lasciare troppo vantaggio a Samsung e il suo Note 8.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , ,

I commenti sono chiusi.