Hans Christian Gram e Google doodle, chi è il personaggio del giorno

Il Google doodle di oggi è dedicato a Gram, scopriamo chi era il medico danese.

di , pubblicato il
Il Google doodle di oggi è dedicato a Gram, scopriamo chi era il medico danese.

Secondo Big G il personaggio del giorno è Hans Christian Gram, oggi 13 settembre gli internauti si sono ritrovati il suo volto in versione cartoon sul motore di ricerca visto che Google gli ha dedicato il doodle del giorno. Ma chi era questo signore?

Chi era Hans Christian Gram

Dalle figure mostrate nel doodle è facile intuire che Gram fosse uno scienziato. Vediamo, infatti, un telescopio, e altri disegni di ordine scientifico, ma scopriamo con più precisione chi era il personaggio in questione. Hans Joachim Christian Gram è nato a Copenaghen nel 1853 ed è stato un medico, patologo e farmacologo. E’ morto nella sua città nel 1938 dopo aver dato un grande contributo alla medicina.

Oggi infatti ricordiamo Gram per una importante scoperta. Ci riferiamo per la precisione alla scoperta della colorazione di Gram, da cui deriva la classificazione dei batteri in Gram-positivi e Gram-negativi. La tecnica della colorazione venne effettuata da Gram nel 1884 a Berlino: mentre esaminava del tessuto polmonare di pazienti deceduti per polmonite notò che le cellule batteriche si coloravano più intensamente con cristal violetto e soluzione di Lugol. Esperimenti successivi evidenziarono che batteri quali gli Pneumococchi conservavano il colore anche se si effettuava un lavaggio con etanolo, altri invece come i Corynebatteri non lo trattenevano.

La scoperta di Gram ha avuto una grande importanza poiché conoscere al meglio i batteri è di massimo interesse in campo scientifico in diversi campi, da quello puramente biologico a quello medico, visto che l’argomento in questione è strettamente correlato con l’igiene, in tutte le varie fasi che possono seguire il percorso del malato. Tale colorazione è tutt’oggi essenziale nella classificazione dei batteri.

Potrebbe interessarti anche Soundtrack FIFA 20, annunciata la playlist, sarà presente su Spotify

Argomenti: