Google vuole pensionare le password: ecco come

Google sta lavorando a un sistema di accesso all'account che non abbia bisogno di password: sicuro e protetto, questa novità potrebbe rappresentare una svolta nella sicurezza digitale.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Google sta lavorando a un sistema di accesso all'account che non abbia bisogno di password: sicuro e protetto, questa novità potrebbe rappresentare una svolta nella sicurezza digitale.

Che le password non rappresentino un infallibile sistema di sicurezza per proteggere i nostri dati sensibili e le nostre informazioni private è ormai un dato risaputo, anche se molto spesso siamo noi stessi a dannarci da soli scegliendo password a dir poco inefficienti come 123456 o la propria data di nascita, quando in realtà andrebbero scelte password con maggiore cura – a proposito, controllate subito se vi conviene cambiare password. A quanto pare, Google vorrebbe mandare proprio questi codici segreti in pensione, trovando un modo per farci accedere al nostro Google Account da dispositivo mobile senza dunque che vi sia il bisogno di inserire una password. Un sistema che sia sicuro e protetto e che abbia a cuore la privacy dei nostri dati.   Big G sta pertanto lavorando a un sistema che consenta tramite una notifica sul proprio smartphone di accedere al proprio account Google: secondo le prime voci ufficiali, sarà sufficiente digitare la nostra e-mail da computer per accedere al nostro account, dopodiché sullo smartphone arriverà una notifica che ci chiederà se vogliamo effettuare il Login. A questo punto cliccheremo su Sì e i giochi sono fatti. Eccoci entrati nel nostro account Google, senza aver avuto bisogno di inserire la parola segreta.   Al momento la novità è in fase di test e viene sperimentata sia sugli smartphone Android sia sugli iPhone: nel frattempo, tuttavia, Google ha rassicurato tutti affermando e promettendo che il sistema è totalmente sicuro e a prova di phishing e keylogger. Praticamente un sistema a scatola chiusa difficilmente penetrabile dai malintenzionati. Se poi questo sistema non vi piace, nessuna paura: Google non vi nasconderà la possibilità di ritornare al caro vecchio sistema tradizionale, che consiste nel classico inserimento di username e password. Tuttavia, la strada è segnata e presto le password potrebbero davvero andare in pensione.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: novità Google, Sicurezza

I commenti sono chiusi.