Google omaggia Semmelweis, lavarsi le mani contro il Coronavirus

Doodle di Google dedicato a Ignaz Semmelweis. Ecco come lavarsi le mani.

di , pubblicato il
Doodle di Google dedicato a Ignaz Semmelweis. Ecco come lavarsi le mani.

Il Doodle di oggi è dedicato a Ignaz Semmelweis, ma è anche a tema con il Coronavirus, visto che per l’occasione Google ha sciorinato un video dove viene illustrato come lavarsi correttamente le mani. Ma chi è il signore omaggiato?

Google e Semmelweis

Chi era questo Ignaz Semmelweis? E’ stato un medico ungherese, quindi con l’igiene una forte connessione c’è eccome, e dobbiamo dire complimenti a Google per aver trovato lo spunto per suggerire a tutti che lavarsi le mani in questo periodo è fondamentale in tutto il mondo, ma bisogna farlo bene. Il dottore ungherese non ha nulla a che vedere con la data di oggi, 20 marzo, quindi si tratta di una celebrazione davvero ad hoc per il Coronavirus.

Semmelweis infatti è nato il primo luglio del 1818 ed è morto il 13 agosto del 1865. Il suo contributo è stato fondamentale proprio sulla scoperta delle trasmissioni batteriche da contatto, in particolare sula febbre puerperale. Scoprì nel 1847 scoprì che, nelle cliniche ostetriche, l’alta incidenza di febbre puerperale poteva essere drasticamente ridotta mediante la disinfezione delle mani. Per questa scoperta che salvò tante donne incinta, venne definito il salvatore delle madri.

Non solo l’ostetricia, ma tutta l’infettivologia ritiene che Ignaz Semmelweis sia di fatto il padre del controllo delle infezioni. Possiamo dunque dire che seguire il metodo di lavaggio delle mani introdotto dal medico è quindi fondamentale oggi più che mai, vi invitiamo quindi a prendere visione del video pubblicato da Google, basta cliccare sul disegno per farlo partire. Potete anche condividerlo sui social cliccando sul titolo del video stesso che vi riporterà quindi alla versione Youtube.

Argomenti: