Google Maps è imprescindibile, ecco le funzioni che in pochi conoscono

Non si può fare più a meno di Google Maps, ecco le funzioni imprescindibili della piattaforma.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Non si può fare più a meno di Google Maps, ecco le funzioni imprescindibili della piattaforma.

Impossibile fare a meno di Google Maps, che siate pendolari, viaggiatori o semplici cittadini del web, una ricerca sulla mappa di Big G può salvarvi la giornata.

Google Maps, le funzioni

Una delle funzioni più famose è invece quella che permette di misurare la distanza da un punto all’altro. Passiamo ora alle vacanze e ci rivolgiamo prettamente ai turisti di località mai viste prime. Se avete difficoltà a trovare negozi intorno a voi, l’app è perfetta per aiutarvi. Consultate la mappa e saprete cosa vi circonda. Se utilizzato come navigatore Google Maps ti consente anche di aggiungere delle soste al percorso, saranno interruzioni extra che potrete seguire durante il viaggio per sfruttare al meglio le indicazioni stradali. Per chi si dimentica sempre dove ha parcheggiato, ecco una funzione davvero salvifica.

L’opzione in questione ti permette di salvare il luogo di parcheggio dell’auto, così che al ritorno, qualora ne aveste dimenticato la posizione, potete andare a controllarla nel menu di salvataggio posizione dell’app e farvi guidare al luogo indicato. Un’altra funzione estremamente importante per gli smemorati è quella che permette di rintracciare il vostro smartphone? Basta andare nella barra di ricerca di Google dopo aver effettuato l’accesso al vostro account.

Digitate Trova il mio telefonino e si aprirà la mappa di Big G che vi segnalerà dove lo avete lasciato (a patto che la sua connessione sia attiva). Potrete anche farlo squillare. Un’altra delle funzioni più comode è sicuramente quella vocale, così da poter utilizzare l’app mentre si guida senza alcun problema.  Da non sottovalutare la funzione che permette di condividere la tua posizione, funzione che permette di essere condivisa anche ad orario stabilito in precedenza.

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp manda in pensione questi smartphone dal 1 gennaio 2019

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Guide