Su Google Maps sarà possibile vedere le restrizioni anti Covid degli altri paesi

Nuovo aggiornamento per Google Maps, perfetto per chi va in vacanza.

di , pubblicato il
google maps

Importante iniziativa da parte di Big G per il suo Google Maps, la popolare piattaforma relativa alla mappatura dei luoghi. Stavolta si pensa alle vacanze, e soprattutto alle condizioni in cui ci potremmo trovare a causa delle restrizioni anti Covid.

Google Maps, aggiornamento vacanze

Che vacanze faremo quest’anno con questo maledetto Covid ancora tra i piedi? A quanto pare, in qualche modo ci si potrà spostare, che sia con certificazione elettronica, o con un semplice liberi tutti, in estate potremo quasi certamente andare in vacanza. La situazione però sarà tutta in divenire anche per quanto riguarda i paesi che andremo a visitare. Ecco quindi che Google Maps accorre in nostro soccorso con il nuovo aggiornamento.

L’upgrade infatti ci permetterà di scoprire quali sono le norme nel paese ospitante. Cercando infatti voli, hotel o altro sull’app, verremo a conoscenza delle misure adottate nel relativo luogo di ricerca. Nella sezione “esplora” infatti vedremo non più solo informazioni sui voli, ma anche altre aggiuntive sulla pandemia e una serie di suggerimenti utili relativi ai luoghi più. A tal proposito verranno quindi segnalati parchi, spiagge, ville e altri luoghi all’aperto.

Interessante anche la novità inserita per chi invece sta pianificando un viaggio su strada. In tal caso basterà inserire il relativo criterio e verranno segnalato i punti dove è possibile fermarsi lungo il cammino. Naturalmente la pianificazione può essere modificata di volta in volta andando a cambiare la destinazione impostata sull’app. Ma ora andiamo a vedere alcune tipiche funzioni ever Green della piattaforma.

Google Maps, le funzioni migliori

Ricordiamo che l’app ci dice anche quali sono i locali accessibili per i disabili, ovvero quei luoghi che possono essere raggiunti anche dalle sedie a rotelle perché non presentano fastidiosissime barriere architettoniche.

Sicuramente una delle funzioni più utilizzate è quella che consente di misurare la distanza da un punto all’altro. Calcolo che si attiva in automatico una volta impostata una destinazione, ma anche una partenza diversa da quella in cui siamo in quel momento preciso.

Particolarmente utile è anche la funzione per ritrovare il proprio smartphone. Dopo aver effettuato l’accesso al vostro account digitate Trova il mio telefonino e si aprirà la mappa di Big G che vi segnalerà dove lo avete lasciato (a patto che la sua connessione sia attiva). Nella funzione è compreso anche lo squillo per una durata di 5 minuti. Utilissima anche quella per recuperare la posizione della macchina. Basta salvare il punto del parcheggio sulla mappa, al ritorno quindi ci guiderà nel luogo preciso per ritrovarla.

Potrebbe interessarti anche Google Home vs Amazon Echo, i prezzi e le caratteristiche dei migliori modelli

Argomenti: ,