Google Glass: flop prima ancora di cominciare sul serio?

I Google Glass rischiano di diventare un flop prima del lancio definitivo sul mercato, che è stato posticipato nel 2015: al progetto, infatti, sembra non crederci quasi più nessuno.

di Daniele Sforza, pubblicato il
I Google Glass rischiano di diventare un flop prima del lancio definitivo sul mercato, che è stato posticipato nel 2015: al progetto, infatti, sembra non crederci quasi più nessuno.

Da quanto tempo stiamo parlando di Google Glass? Da un sacco: normale, è un dispositivo innovativo, indossabile, capace di regalarci un mondo da esplorare e con cui interagire, un accessorio anche estetico da portare sempre con sé. Eppure se si pensa ai Google Glass si pensa anche a quante volte è stato rimandato il lancio sul mercato. Doveva esserci nel 2014 e invece ci sarà nel 2015, ma sul quando, precisamente, ancora non si sa nulla. “Attendiamo che il prodotto sia pronto”: questa la risposta di Google alla domanda “Quando usciranno i Google Glass?”. Per ora solo chi ha aderito al Progetto Explorer li ha provati e qualcuno ne ha anche descritto le potenzialità. Ma lì sono rimasti e l’interesse, anche da parte di chi ci ha lavorato, sta lentamente scemando.   LEGGI ANCHE In arrivo le lenti a contatto intelligenti: altro che Google Glass  

Dove ha sbagliato Google con i Glass?

Prezzo proibitivo, lancio ritardato, scarso appeal: in base a quanto riporta Reuters, sembra proprio che ai Google Glass non ci crede quasi più nessuno. A cominciare dagli sviluppatori, se si pensa che più della metà delle società coinvolte hanno abbandonato il progetto a causa delle considerevoli limitazioni a livello hardware che influiscono negativamente sul prodotto e sulla possibilità di utilizzarlo in modo efficiente.   Mancano anche gli utenti perché, a parte sviluppatori e professionisti del settore, i Google Glass sono un sogno per la maggior parte della gente. O meglio, più che un sogno, un’utopia: in quanti sono davvero interessati a questo dispositivo? Google ha mancato in qualcosa di fondamentale: la creazione di un appeal, un annuncio troppo immediato e soprattutto troppo lontano dal lancio definitivo sul mercato, l’incapacità di far diventare i Google Glass un vero e proprio brand, nonché l’ingenuità di non aver affrontato alcune problematiche che sarebbero naturalmente occorse, come quelle di natura legale (è vietato entrare in alcuni locali e nei cinema con il dispositivo).   Sì, a Mountain View si dicono ancora eccitatissimi per il prodotto, ma sembra quasi sia una mossa per salvare la faccia. La verità è che forse i Google Glass saranno indirizzati verso un’altra ala dove potranno essere utilizzati al meglio: l’area business. Tre società sulle sedici coinvolte è proprio qui che hanno preferito concentrare i loro sforzi. State a vedere che i Google Glass diventeranno davvero un prodotto di nicchia.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie, Google Glass

Leave a Reply