Alternative a Google Foto, altri cloud per non pagare l’abbonamento

Alcune soluzioni per archiviare foto con i Cloud al posto di Google Foto.

di , pubblicato il
amazon drive

Con la notizia dello stop all’account free di Google Foto, ora molti utenti si chiedono quale app sistema di cloud utilizzare quindi per evitare di dover pagare. Ricordiamo infatti che dal primo giugno Big G limiterà a 15 GB l’archivio di Google Foto per salvare i propri ricordi, Oltre tale limite si attiverà Google One.

Non solo Google Foto

I prezzi di abbonamento di Google One sono i seguenti: 1,99 euro al mese per il taglio da 100 gb; 2,99 euro per il taglio da 200 gb; 9,99 euro al mese per il taglio da 2 tb. Se non avete intenzione di pagare tali pacchetti, allora non vi resta che affidarsi a soluzioni alternative. Tra le più apprezzate c’è Amazon Drive per gli abbonati Prime. Forse non tutti sanno infatti che con l’abbonamento Prime si riceve anche il cloud dedicato al salvataggio delle proprie foto. Si potrà obiettare che in questo caso ci sarà comunque da pagare un abbonamento.

Obiezione valida, ma bisogna precisare che Amazon non offre soltanto questo servizio per i 36 euro annui che chiede ai suoi abbonati Prime. Il servizio Prime infatti prevede innanzitutto le spedizioni gratis su milioni di prodotti venduti dalla piattaforma, offre inoltre il servizio Prime Video compreso nel prezzo, ossia una piattaforma streaming on demand per vedere film e serie tv, inoltre la versione base di Prime Music, per ascoltare tantissimi brani compresi nel prezzo. Infine, come abbiamo detto, un cloud per salvare le proprie foto, senza limiti di giga.

Cloud per foto, le altre soluzioni

Se state invece cercando state cercando ulteriori giga da implementare al servizio gratuito di Google, proprio per non spendere soldi per un eventuale abbonamento, allora ci sono diverse altre piattaforma da poter sfruttare, come ad esempio il servizio cloud di Mega, che offre ben 50 Giga gratuiti.

Con Apple e Microsoft Drive invece avrete 5 Gb gratis da poter sfruttare. Infine, segnaliamo anche Dropbox, che di giga free ne offre solo 2, ma che sommati agli altri cloud gratuiti possono fare comunque la differenza.

Potrebbe interessarti anche Google Foto a pagamento, i prezzi del nuovo servizio e quando parte

Argomenti: