Google e la privacy, cosa sa realmente Big G di noi?

Anche Google deve fare i conti con la privacy, ecco cosa sa Big G di noi in base alle ricerche effettuate sul web.

di , pubblicato il
Anche Google deve fare i conti con la privacy, ecco cosa sa Big G di noi in base alle ricerche effettuate sul web.

Da poco si è celebrato il Data Privecy Day 2019, il 28 gennaio il web si è fermato (simbolicamente) per riflettere su sé stesso e molti siti hanno accentuato le informazioni da dedicare agli utenti in materia di privacy. Naturalmente, Google ha fatto la parte del gigante anche in questa veste, con un avviso relativo a tutte le informazioni che archivia dalla nostra navigazione, ecco cosa sa di noi.

Google e la privacy

1- Attività Web e App
Usata dall’Assistente Google, da Google Maps e da altri prodotti
Google sta salvando nel tuo Account Google la tua attività sui siti e le app Google, incluse le ricerche e le informazioni associate, come la posizione. Google salva anche attività quali le app che utilizzi, la cronologia di Chrome e i siti visitati sul Web.
Questa impostazione consente a Google di darti più velocemente i risultati completando automaticamente le ricerche, nonché di offrirti esperienze più efficienti e personalizzate in Maps, nell’assistente e in altri servizi Google.
2 – Cronologia delle posizioni
Google crea una mappa privata dei tuoi spostamenti con i dispositivi su cui hai eseguito l’accesso, anche quando non utilizzi un servizio Google specifico. Questa mappa è visibile solo a te.
Questa impostazione permette di offrirti ricerche sulla mappa e percorsi per il tuo tragitto giornaliero migliori. Ti consente inoltre di riscoprire i luoghi in cui sei stato e gli itinerari percorsi.
3 – Informazioni sul dispositivo
Google sta memorizzando nel tuo Account Google informazioni su contatti, calendari, app, musica e altri dati dei tuoi dispositivi.
Questi dati vengono usati per consentire a Google di riconoscere le informazioni memorizzate sul tuo dispositivo, ad esempio i nomi dei contatti, nonché per altri miglioramenti.
Questa impostazione è diversa da quella di sincronizzazione del dispositivo.
4 – Attività Vocale e audio
Quando usi i comandi vocali (ad esempio “Ok Google”) o tocchi l’icona a forma di microfono, Google memorizza la tua voce e altro audio eventualmente presente.
Google utilizza questi dati per migliorare la funzione di riconoscimento vocale e comprenderti meglio
5 – Cronologia delle ricerche su Youtube
Google memorizza le ricerche eseguite su YouTube nel tuo Account Google.


Questa impostazione può consentire di velocizzare le ricerche future e di migliorare i consigli su YouTube e altri servizi Google.
6 – Cronologia visualizzazione Youtube
Google memorizza i video di YouTube guardati nel tuo account.
Questa impostazione può aiutarti a trovare più facilmente i video guardati di recente e consente di migliorare i consigli su YouTube e altri servizi Google.

Potrebbe interessarti anche: Xiaomi Pocophone F1, foto migliori del Pixel di Big G

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,