Google butta l’occhio su Novartis: lenti a contatto intelligenti in arrivo?

Il recente accordo tra Google e la svizzera Novartis è stato finalizzato allo scopo di produrre le lenti a contatto intelligenti, di cui già si parla da un po' di tempo. Ecco gli ultimi rumors a riguardo.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Il recente accordo tra Google e la svizzera Novartis è stato finalizzato allo scopo di produrre le lenti a contatto intelligenti, di cui già si parla da un po' di tempo. Ecco gli ultimi rumors a riguardo.

Il progetto era nell’aria già da un bel po’ di tempo, ma l’accordo di collaborazione annunciato di recente tra Google e l’azienda farmaceutica Novartis mette l’ufficializzazione sulle lenti a contatto intelligenti su cui Google vorrebbe lavorare, quasi un’estensione dei Google Glass, ma meno tech e più healthy, visto che le lenti a contatto smart saranno in grado di misurare il livello di glucosio attraverso una serie di sensori non invasivi che agiranno sul fluido lacrimale attraverso un’analisi profonda e accurata.   LEGGI ANCHE Google sta lavorando alle lenti a contatto con fotocamera integrata? In arrivo le lenti a contatto intelligenti: altro che Google Glass CES 2014: ecco iOptik, le lenti a contatto che faranno dimenticare i Google Glass  

Google-Novartis: ecco le lenti a contatto smart

Come già preannunciato, le lenti a contatto intelligenti serviranno soprattutto a misurare i livelli di glucosio e quindi ad aiutare soprattutto gli utenti affetti da diabete. Uno scopo salutare che potrebbe tuttavia non essere il solo, visto che già in una recente indiscrezione si era parlato di lenti a contatto intelligenti con fotocamera integrata, una sorta di Google Glass in miniatura, ma ovviamente con meno funzioni. Per ora si fanno solo supposizioni e si moltiplicano le voci su tutto quello che potrebbero fare le lenti a contatto intelligenti, ma si respira da più parti l’intento di rassicurare gli utenti sulla sicurezza di questo tipo di dispositivi indossabili. Tra le altre funzioni che le lenti a contatto smart potrebbero avere, si calcola anche la possibilità di correggere le distorsioni della vista, come la presbiopia: i sensori che comporranno le lenti a contatto intelligenti saranno infatti dotati di microchip e dispositivi elettronici miniaturizzati che saranno in grado di monitorare costantemente determinati tratti della salute dell’utente. Come affermato dai vertici di Google, lo scopo di questo prodotto sarà migliorare la vita delle persone. Il dispositivo potrebbe essere commercializzato già a partire dal 2019.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie, Tecnologie indossabili