Google Analytics vietato dal Garante della Privacy, gli USA ci controllano

Basta Google Analytics, così il nostro Garante della Privacy ha deciso. I siti web dovranno passare a un nuovo sistema di conteggio.

di , pubblicato il
Google

Dopo Francia e Austria, anche l’Italia si adegua e fa la voce grossa. Arriva la stretta del Garante della privacy contro Google Analytics. Il trasferimento dei dati personali verso gli USA deve essere bloccato, poiché è una violazione della privacy. Questo il sunto del problema.

Google Analytics, perché il divieto?

Dopo la diffida di Francia e Austria, l’Italia passa proprio alle maniere forti e chiede il divieto. 90 giorni per conformarsi alle regole dell’Unione Europea. La normativa statunitense non dà garanzie in questo senso, ossia nel trattamento dei dati. Al momento, Usa ed Europa stanno contrattando un nuovo accordo di collaborazione sul trasferimento dati e fino ad allora si è in un limbo di incertezza per le aziende che usano servizi americani. Secondo quanto evidenziato dal Garante della privacy, ci sarebbero dei rischi a fornire dati agli USA.

Infatti, in questo modo le agenzie di intelligence statunitensi avrebbero la possibilità di accedere ai dati personali trasferiti senza le dovute garanzie. Tutti i siti che utilizzano quindi Google Analytics sono chiamati a risolvere la questione entro 90 giorni. Naturalmente esistono tante valide alternative, anche open source, che sembrano in linea con i parametri dell’Unione Europea. I dati che invece Google raccoglie sono ndirizzo Ip del dispositivo dell’utente e informazioni relative al browser, al sistema operativo, alla risoluzione dello schermo, alla lingua selezionata, nonché data e ora della visita al sito web. Tutte info che finiscono agli USA.

Google Analytics, le parole del Garante

Ecco il comunicato rilasciato dal Garante della Privacy: “Con l’occasione l’Autorità richiama all’attenzione di tutti i gestori italiani di siti web, pubblici e privati, l’illiceità dei trasferimenti effettuati verso gli Stati Uniti attraverso Gopogle Analytics, anche in considerazione delle numerose segnalazioni e quesiti che stanno pervenendo all’Ufficio. E invita tutti i titolari del trattamento a verificare la conformità delle modalità di utilizzo di cookie e altri strumenti di tracciamento utilizzati sui propri siti web, con particolare attenzione a Google Analytics e ad altri servizi analoghi, con la normativa in materia di protezione dei dati personali”.

Argomenti: , ,