God of War, l’evoluzione di Kratos dalla Scandinavia al derby di Roma

L'attesa per God of War sta per finire, ma intanto arrivano nuove informazioni sul cambiamento di Kratos, avvistato col figlio anche all'Olimpico domenica sera.

di , pubblicato il
L'attesa per God of War sta per finire, ma intanto arrivano nuove informazioni sul cambiamento di Kratos, avvistato col figlio anche all'Olimpico domenica sera.

Sale l’attesa per l’uscita sul mercato mondiale del nuovo titolo dei Santa Monica Studio, stiamo parlando di God Of War, ottavo capitolo della saga con protagonista Kratos, figura a metà tra il mythos greco e l’invenzione videoludica. Il 20 aprile c’è l’uscita su console Sony PlayStation 4, ma già sappiamo che ci troveremo davanti un Kratos completamente diverso.

God Of War, Kratos è cambiato

E’ un Kratos profondamente cambiato quello che troveremo nel nuovo capitolo della saga, un Kratos che va anche a vedersi le partite. E’ stato avvistato infatti in tribuna durante il match Lazio-Roma di domenica sera, il derby che ha chiuso la 32esima giornata di Serie A. Naturalmente, non sono mancati gli interventi dei media e non poteva certamente mancare l’ironia del web, ma sappiamo benissimo che la presenza del personaggio, interpretato ovviamente da un attore, era puramente promozionale.

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp funzione tag, ecco il trucchetto per usarla già adesso in chat

Nel cosplay dell’Olimpico però Kratos non era solo, ma in compagnia anche del figlio Atreus. Ed è qui la massima trovata probabilmente che segna l’evoluzione del personaggio. Nell’ultimo video di Cory Barlog dei Santa Monica Studios, viene spiegata ulteriormente la nuova storia del personaggio, che dopo aver lasciato la Grecia in God of War 3, ha deciso di vivere in solitudine viaggiando per la Scandinavia. Il fatto però di avere un figlio, e quindi di essere diventato padre, potrebbe essere quella componente decisiva a far maturare ulteriormente il personaggio in questione.

Non più un guerriero burbero tutto rabbia e potenza, ma un eroe riflessivo e malinconico, vittima degli errori del passato, errori sui quali torna con dolore per le scelte fatte ora rinnegate. Atreus sarà quindi per lui fondamentale per risalire dal fondo e riuscire ad avere una sorta di redenzione. Il nuovo titolo della saga darà molto più spazio non solo alla trama, che non è mai mancata a dire il vero nei capitoli vecchi, ma soprattutto alla riflessione, con un ritmo decisamente più lento e ragionato. Non mancheranno naturalmente le scene d’azione, ma il gameplay sarà decisamente più cadenzato e meno frenetico del passato.

Potrebbe interessarti anche: Facebook ci spia, ecco come accedere al nostro database e scaricare tutto l’archivio

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.