Gmail senza Google Plus: ora è possibile

Creare un account Gmail senza associarlo obbligatoriamente a un account Google Plus da settembre è possibile: il progetto di integrazione di Big G sta miseramente fallendo?

di Daniele Sforza, pubblicato il
Creare un account Gmail senza associarlo obbligatoriamente a un account Google Plus da settembre è possibile: il progetto di integrazione di Big G sta miseramente fallendo?

E’ stato visto quasi come una costrizione, un obbligo non voluto, quello di dover aprire necessariamente un account Google Plus se si voleva creare una casella di posta Gmail. Mentre il servizio di posta elettronica di Big G è ancora tra i più efficienti, usati e richiesti dagli utenti, lo stesso discorso non può essere fatto per il social network di Google: Google+ non gode di quella fama e di quella popolarità che erano gli obiettivi principali di Mountain View e adesso, finalmente diranno in molti, non ci sarà più l’attivazione automatica del profilo G+ se si apre un account Gmail.   LEGGI ANCHE Buon compleanno, Gmail: 10 anni di e-mail (e non solo)  

Gmail e Google Plus non saranno più collegati

Google ha fatto sapere che la nuova modifica è stata introdotta all’inizio di settembre: ora, chi vuole creare un account Gmail, potrà farlo senza dover necessariamente attivare un account Google Plus collegato. Al momento dell’iscrizione a Gmail, infatti, l’utente potrà cliccare sul pulsante “No, grazie” alla richiesta di collegare i due account.   Oltre a Google Plus, gli utenti potranno decidere se collegare e aprire anche altri account a ulteriori servizi connessi a Mountain View, come Play Store e YouTube.   Ciò significa che il progetto di integrazione voluto da Google è miseramente fallito? Per ora sì, ma dobbiamo attendere ulteriori aggiornamenti per capire cosa Google vuole fare con il suo iniziale piano di interconnessione tra i suoi numerosi servizi. Insomma, meglio una nuvola stratificata o una grossa nube dove tutto è collegato? Gli utenti hanno deciso per la prima opzione, per il momento, e Google si sta adeguando.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Social Network