Galaxy X, dimenticate il foglio che si piega, il device Samsung sarà come l’Axon M

Nuove indiscrezioni sul Galaxy X, lo smartphone pieghevole che Samsung ha già brevettato. A quanto pare i nuovi rumors sono un po' deludenti.

di , pubblicato il
Nuove indiscrezioni sul Galaxy X, lo smartphone pieghevole che Samsung ha già brevettato. A quanto pare i nuovi rumors sono un po' deludenti.

Finalmente nuovi rumors sul tanto atteso smartphone pieghevole che Samsung dovrebbe presentare prossimamente. Stiamo parlando del Galaxy X, il device flessibile che si piega come un foglio di carta. Mentre gli appassionati sono tutti presi dal prossimo top di gamma della serie S, arrivano finalmente alcune indiscrezioni su questo rivoluzionario device.

Rumors Galaxy X, lo smartphone pieghevole

Il brevetto pubblicato da Samsung fa ingolosire nuovamente coloro che vanno a caccia di render e rumors vari.

Uno smartphone a doppio schermo, simile a un’agendina o a un piccolo libro, due display collegati fra loro e richiudibili “a portafoglio” sono queste le immagini e le descrizioni contenute nella documentazione di una richiesta di brevetto inoltrata dall’azienda sudcoreana alla World Intellectual Property Organization.

Leggi anche: Auguri di Natale 2017, le app migliori per divertirsi con gli amici e i più piccoli

A giudicare da queste indiscrezioni quindi lo smartphone in questione ricorderebbe molto, almeno nel concetto, quello della Zte, azienda cinese che ha prodotto l’Axon M, lo smartphone che si chiude e si apre proprio come un’agenda mostrando due display separati che possono trasmettere due contenuti differenti o all’occorrenza unirsi per riprodurre un unico contenuto su un grande display. Il concept di Samsung, però, prevede un meccanismo a cerniera e la possibilità di rotazione completa.

Galaxy X, uno smartphone pieghevole un po’ deludente

Molti rimarranno quindi delusi, come dicevamo si era detto del Galaxy X che si sarebbe piegato come un foglio di carta, tanto da parlre anche dei livelli di flessibilità, a quanto pare invece nessuna flessibilità, per quella ci vorrà una tecnologia davvero super. Ad ogni modo, il modello Samsung e quello dell’azienda cinese avranno delle importanti differenze. Un’altra, secondaria differenza fra il modello di Zte e il brevetto di Samsung sta nella cornice intorno ai vetri, ben presente nel primo caso e quasi invisibile nel secondo (dove compaiono gli schermi edge-to-edge già visti sui Galaxy). Samsung, inoltre, progetta di includere il supporto alla scrittura tramite pennino digitale, abbinando il dispositivo all’accessorio S Pen.

Leggi anche: ZTE Axon M, arriva lo smartphone pieghevole con due schermi – Scheda tecnica e prezzo

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , ,