Galaxy Note 3 e Galaxy Gear: caratteristiche, uscita e prezzo dei nuovi device Samsung

Galaxy Note 3 è finalmente ufficiale e vanta caratteristiche tecniche di assoluta qualità. Nuovo design e display leggermente più grande per un phablet migliorato rispetto al modello precedente, certamente il phablet Samsung più completo. E sul Galaxy Gear? Funzioni interessanti, ma prezzo esagerato: andiamo a vedere i nuovi device Samsung nel dettaglio.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Galaxy Note 3 è finalmente ufficiale e vanta caratteristiche tecniche di assoluta qualità. Nuovo design e display leggermente più grande per un phablet migliorato rispetto al modello precedente, certamente il phablet Samsung più completo. E sul Galaxy Gear? Funzioni interessanti, ma prezzo esagerato: andiamo a vedere i nuovi device Samsung nel dettaglio.

Galaxy Note 3 è finalmente ufficiale: dopo tanti rumors e indiscrezioni, la presentazione del nuovo phablet Samsung non ha lasciato gli utenti e gli addetti ai lavori stupiti. Niente sorprese, insomma, rispetto a quanto trapelato negli ultimi giorni. Samsung ci ha posto davanti a un phablet di maggiori dimensioni, più potente e con funzioni decisamente accattivanti per agevolare e ottimizzare l’utilizzo di questo device di assoluta qualità.

L’azienda coreana, insieme a Sony che ha presentato il bellissimo Xperia Z1 Honami, è stata l’assoluta protagonista nella giornata di ieri, con l’ufficializzazione di Galaxy Note 3 e gli annunci dello smartwatch Galaxy Gear e di Galaxy Note 10.1 (per il 2014). E a proposito di Galaxy Gear, ci aspettavamo qualcosa di più e, forse, un prezzo minore. Ma andiamo a vedere nel dettaglio i nuovi device Samsung.  

 

LEGGI ANCHE

CARATTERISTICHE XPERIA Z1 HONAMI: Xperia Z1 Honami: caratteristiche e nuove applicazioni dello smartphone Sony più bello

ANTICIPAZIONI GALAXY GEAR: Cos’è Galaxy Gear e perché potrebbe deludere le aspettative

 

Galaxy Note 3: scocca, dimensioni e peso

Una delle novità più importanti relative al Galaxy Note 3, riguarda senza alcun dubbio la scocca: che il materiale non fosse policarbonato, ma simil-pelle, infatti, in pochissimi ci avevano pensato. Non si sa se quello di Samsung è un addio quasi definitivo alla plastica, ma perlomeno abbiamo di fronte qualcosa di nuovo e di curioso. Rispetto al modello precedente, il design presenta qualche piccolo cambiamento in più, come i bordi del display leggermente più ridotti e gli angoli meno arrotondati, ma la disposizione dei tasti sulla parte inferiore del device sono rimasti gli stessi. 

Galaxy Note 3 misura 151.2 millimetri di altezza, 79.2 mm di larghezza e 8.3 mm di spessore, per un peso totale di soli 168 grammi. E a vedere questi dati possiamo evincere che l’ergonomia sarà un punto forte del Galaxy Note 3 (anche se stiamo sempre parlando di un phablet). 

 

Galaxy Note 3: display da 5.7 pollici e CPU quad-core

Cambia anche il display del Galaxy Note 3, leggermente aumentato rispetto al Note 2: stiamo parlando infatti di un display Super AMOLED da 5.7 pollici Full HD (quello del Note 2 era da 5.5 pollici). 

Galaxy Note 3 monta un processore Snapdragon 800 quad-core da 2.3 GHz (oppure un Exynos 5 Octa) con GPU Adreno 330 e 3 GB di RAM. Relativamente al processore, farà piacere sapere che i primi test benchmark hanno confermato Galaxy Note 3 come lo smartphone/phablet più veloce e potente sul mercato. 

La memoria interna è da 32 o 64 GB, espandibile tramite apposita microSD. 

 

Galaxy Note 3: fotocamera e batteria

La fotocamera posteriore del Galaxy Note 3 è da 13 megapixel e disporrà di stabilizzazione ottica dell’immagine e flash CRI LED, comprendendo inoltre la possibilità di registrare video 4K UltraHD a 30 fotogrammi al secondo. La fotocamera anteriore, invece, è da 2 megapixel

Ottima anche la batteria del Galaxy Note 3, da ben 3200 mAh, che si spera riuscirà a garantire un’autonomia efficiente e duratura al device, anche se abbiamo i nostri dubbi: con ogni probabilità un utilizzo costante del Galaxy Note 3, utile anche e soprattutto per la produttività, ci costringerà a ricaricarlo verso sera o poco prima, ma aspetteremo i primi test per verificare. 

 

Galaxy Note 3: comparto software e S-Pen 

Il sistema operativo, infine, è Android 4.3

Naturalmente le news relative a Galaxy Note 3 non finiscono qui: non possiamo infatti non parlare della S-Pen, ovvero del pennino capacitivo in dotazione, del quale Samsung ha migliorato la sensibilità. Non mancano inoltre le connettività Bluetooth 4.0, GPS, WiFi, LTE e il chip NFC. 

E per concludere in bellezza diamo un’occhiata al comparto software del Galaxy Note 3, elencando alcune funzioni che ottimizzano e migliorano l’utilizzo del phablet Samsung. Air Command, ad esempio, andrà a ottimizzare il funzionamento della S-Pen per quanto riguarda la navigazione tra le applicazioni; Action Memo, che consente all’utente di prendere appunti in qualsiasi momento; S Finder, un vero e proprio motore di ricerca; Scrapbook, che contiene materiale informativo proveniente da diverse fonti da poter copiare e salvare; Screen Write, che permette di catturare una schermata e scriverci o disegnarci sopra. 

Tra le altre interessanti funzionalità del Galaxy Note 3 annoveriamo inoltre Multi-Window, che consente l’interazione tra più finestre aperte sul display, Multi-Vision, una funzione di gruppo da utilizzare con altri device Note compatibili, e Knox, funzione utilissima che aumenta la sicurezza di Galaxy Note 3 (dopotutto suona come Fort Knox, no?). 

 

Galaxy Note 3: colori disponibili

Galaxy Note 3 sarà disponibile anche in 3 belle colorazioni: Classic White, Jet Black e Blush Pink. Certo, avremmo potuto chiamarle semplicemente bianco, nero e rosa, ma non avrebbe fatto lo stesso effetto. Con ogni probabilità saranno presto messe a disposizioni anche altre cover posteriori in colorazioni differenti, per dare un tocco in più di fascino e personalità al phablet. 

 

Galaxy Note 3: uscita e prezzo

Galaxy Note 3 uscirà il 25 settembre in Europa, mentre a ottobre sarà commercializzato negli Stati Uniti e in Giappone, mentre il prezzo del Galaxy Note 3 (ancora non ufficiale) dovrebbe aggirarsi tra i 699 euro (per la versione da 32 GB) e 749 euro (per la versione da 64 GB). Sicuramente più in basso di così non si scenderà. 

 

AGGIORNAMENTO: Galaxy Gear da 299 euro, ma li vale davvero?

Non è stato il protagonista dell’evento di presentazione Samsung, ma sicuramente ha fatto parlare di sé e ha avuto un’importante risonanza a livello mediatico. Stiamo parlando dello smartwatch Samsung, Galaxy Gear, che sarà commercializzato il 25 settembre e costerà ben 299 dollari. Un prezzo non da poco per un “orologio intelligente” munito di display touch e cinturino in gomma. Quali sono le caratteristiche e le funzioni più interessanti di Galaxy Gear? Fotocamera da 1.9 megapixel, funzione di traduzione e di riconoscimento e identificazione prodotti, possibilità di visualizzare notifiche e messaggi oltre che effettuare e ricevere chiamate, Bluetooth necessario per la compatibilità con lo smartphone. 

La nostra opinione? Francamente, nulla di eccezionale, soprattutto se costa più di uno smartphone che ha il triplo delle funzioni di Galaxy Gear. 

 

ALTRE DALLA FAMIGLIA GALAXY

CONFRONTO GALAXY S4 vs GALAXY MEGA 6.3: Galaxy S4 vs Galaxy Mega 6.3: caratteristiche a confronto

PREZZI GALAXY S4: Galaxy S4 scontato: come acquistare lo smartphone Samsung al prezzo più basso

NEWS GALAXY S5: Galaxy S5: Samsung pensa a un super smartphone con Android 5.0 Key Lime Pie

 

E voi che ne pensate di Galaxy Note 3? Penserete all’acquisto o preferite il classico smartphone Galaxy S4? Siamo curiosi di conoscere le vostre opinioni a riguardo, anche a proposito di Galaxy Gear! Siete d’accordo con noi o lo smartwatch Samsung suscita il vostro interesse?

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Samsung Galaxy Note 3