Borsadelcredito.it, fintech italiana ottiene cartolarizzazione di 220 milioni di euro

Nuovo importante traguardo raggiunto per Borsadelcredito.it.

di , pubblicato il
fintech

Obiettivo importante raggiunto da Borsadelcredito.it, fintech italiana che supporta le piccole e medie imprese al fine di favorirne l’accesso al credito. La fintech in questione ha concluso con successo una cartolarizzazione dal valore di 220 milioni di euro.

Fintech Borsadelcredito.it cartolarizza 220 milioni

Per cartolarizzazione, termine che probabilmente non tutti i lettori conoscono, si intende una tecnica finanziaria progettata per trasformare strumenti finanziari non trasferibili in altri strumenti finanziari trasferibili, quindi negoziabili e quindi liquidi. In questo caso, la fintech italiana ha ottenuto 220 milioni di euro grazie alla collaborazione di Azimut, Banca Ifis, e Intesa Sanpaolo. Per la fintech del credito si tratta della seconda operazione andata a buon fine in poche settimane.

La combo ottenuta da Borsadelcredito.it si iscrive all’interno del progetto Slancio Italia, e con le due operazioni andate a buon fine ha già raggiunto 420 milioni di euro nell’ultimo mese. Il progetto in questione è partito all’inizio della pandemia dello scorso anno, con fondi di credito sottoscritti da Azimut. Le due società hanno stilato l’accordo al fine di veicolare le risorse in modo digitale al fine di accorciare il più possibile i tempo e aiutare le Pmi.

Finanziamenti con fintech Borsadelcredito.it

In questo ultimo capitolo vogliamo addentrarci più nello specifico andando a scoprire come funziona l’erogazione dei finanziamenti ottenuti dall’ultima cartolarizzazione dal valore di 220 milioni di euro. Nello specifico i finanziamenti in questione avranno una durata massima di 6 anni, compreso un anno di preammortamento. L’importo è variabile da 50 mila a 2 milioni di euro. Per quanto riguarda la garanzia, che arriva fino al 90% del totale, è offerta dal Fondo Centrale di garanzia delle Pmi.

La fintech si servirà di algoritmi a base di intelligenza artificiale e machine learning per valutare le aziende che chiederanno un prestito e, grazie a questi avanzati sistemi di analisi tecnologica, offriranno una valutazione e un esito positivo o negativo nel giro di 24 ore.

Ecco le parole di Ivan Pellegrini, CEO di Borsadelcredito.it in merito all’ultima cartolarizzazione ottenuta: “Grazie a questo percorso abbiamo raccolto oltre 500 milioni di euro in 9 mesi, di cui 420 solo nell’ultimo mese. Crediamo che la strada della collaborazione sia la via maestra per innovare realmente il mondo della finanza e renderlo piщ efficiente e piщ funzionale alle esigenze, anche quelle emergenti, dell’economia reale. Specialmente in un periodo delicato come quello che l’Italia si trova ad affrontare, in cui secondo i piщ recenti dati Istat, nel 2020 si и registrata una flessione del fatturato delle imprese dei servizi del 12,1%, la più ampia dall’inizio delle serie storiche, ovvero dal 2001. In questo quadro, sempre piщ imprese si rivolgono al Fintech per la sua rapidità, flessibilità, semplicità e sicurezza: l’anno scorso il Fintech italiano ha erogato nuovo credito alle Pmi per 1,65 mld di euro (dati ItaliaFintech), con un incremento del 450% rispetto al 2019”.

Potrebbe interessarti anche Criptovalute in crisi, Elon Musk sta rovinando Bitcoin e company

Argomenti: ,