Fake app che rovinano lo smartphone, come riconoscerle ed evitarle

Incubo app dannose, ecco le applicazioni fake che infettano gli smartphone. Come fare per riconoscerle ed evitare che rovinino il nostro device.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Incubo app dannose, ecco le applicazioni fake che infettano gli smartphone. Come fare per riconoscerle ed evitare che rovinino il nostro device.

Purtroppo, anche le app sono a rischio malware, ci riferiamo a quelle applicazioni che vengono installate sul nostro smartphone con la truffa, ovvero mascherandosi per altro. Si tratta in pratica di fake che sono invece portatori di virus i quali finiscono per infettare il nostro device e rovinarlo.

App dannose per lo smartphone

Come difendersi da queste app dannose? Innanzitutto, non scaricandole, ma naturalmente questo articolo si riferisce a chi ha già purtroppo effettuato il download inconsapevolmente, ma soprattutto vuole essere una guida per riconoscere le app dannose, così da evitarle tout court. Purtroppo, i pirati informatici sono in grado di inserire queste app dannose anche negli store più importanti, spacciandole per quel che non sono. Dobbiamo dire che, se App Store, ovvero lo store di app per iPhone, è estremamente chiuso e controllato, non possiamo dire lo stesso per Google Store, ovvero quello per smartphone Android.

In questo caso, anche se i controlli certo non mancano, non è impossibile trovare di tanto in tanto qualche app dannosa. Cosa fare dunque per evitare di installare sul proprio smartphone app dannose, al di là dello store di provenienza? Innanzitutto, vi consigliamo di utilizzare proprio i due store appena descritti, a seconda che abbiate Android o iOS. Gli altri sono decisamente poco raccomandabili.

Potrebbe interessarti anche: Guida Autonoma, ci scappa il morto: tragedia in USA, Suv Uber uccide una donna

App pericolose, come riconoscerle?

L’altro passo importante è quello di verificare lo sviluppatore, cosa che appunto i due store specificano chiaramente. Vi invitiamo inoltre a controllare tutte le autorizzazioni del caso, sempre specificate all’interno dello store sulla app in questione. Se tale app vi chiede ad esempio autorizzazioni ambigue, che esulano chiaramente dalle proprie funzionalità, meglio lasciarle perdere. Naturalmente, è bene avere sul propio smartphone degli antivirus che ci consentano una degna protezione. Vi consigliamo ad esempio Kaspersky Mobile Antivirus e Avast Mobile Security & Antivirus.

Altra cosa importante, evitare di cliccare sui link esterni, in questo caso dobbiamo ricordarvi che su WhatsApp arrivano spesso messaggi davvero fasulli che vi invitano a cliccare su link correlati e finiscono per installarvi dei malware non da poco. Ritornando invece agli store, è molto utile leggere le recensioni degli altri utenti, prima di partire con il download quindi andate a leggere cosa ne pensano gli altri che l’hanno installato prima di voi. Anche il numero di download è indicativo, un app poco popolare, ovvero con poche centinaia di scaricamenti, potrebbe non essere quello che stai cercando.

Potrebbe interessarti anche: Computer IBM più piccolo di un granello di sale, sarà integrato ad ogni device

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Applicazioni e Giochi, Applicazioni Android, Applicazioni iOS