FaceGloria: social network per i fedeli evangelici, amen

In Brasile è nato il primo social network dedicato ai fedeli evangelici: FaceGloria ha già raccolto più di 50 mila iscritti, che al posto dei like preferiscono gli amen.

di Daniele Sforza, pubblicato il
In Brasile è nato il primo social network dedicato ai fedeli evangelici: FaceGloria ha già raccolto più di 50 mila iscritti, che al posto dei like preferiscono gli amen.

Uno sfondo di nuvole in movimento e un logo che s’identifica proprio con una nuvoletta: il colore è il celeste del cielo misterioso e mistico e il sottotitolo recita così: Il social network perfetto per condividere l’amore e la sapienza cristiana con gli altri. Poi ti iscrivi e scopri tutto un altro mondo, scopri perfino che al posto dei Like ci sono gli Amen. No, non è un sogno distorto, né una parodia di Facebook: è FaceGloria, il nuovo social network brasiliano che richiama a sé tutti i fedeli evangelici per condividere messaggi, foto e video in omaggio ai valori cristiani. Certo, magari ci potrete trovare anche foto di donne in bikini, ma a quel punto vi basterà dare un Amen e saranno tutti contenti.   Eh sì, perché FaceGloria impone delle regole abbastanza severe: niente parolacce e offese o insulti gratuiti – e questo è un bene – e neppure immagini di baci tra omosessuali – e quindi pensiamo che siano banditi anche messaggi di testo e inni all’amore libero e al di là del gender – ma le donne in bikini sono ammesse, perché come rivela il creatore di questo particolare social, Atila Baros, “la natura è una creazione di Dio“, e lo sono anche le spiagge. Fatto sta che FaceGloria è riservato alle famiglie e ai giovani con la testa a posto, pertanto sono banditi assolutamente anche riferimenti ad alcol e droga.   Dimenticatevi quindi di vedere su FaceGloria le cosiddette “foto del giorno dopo”, quelle che su Facebook ad esempio impazzano, con protagonisti soggetti completamente sbronzi che pubblicano foto del proprio stato salvo poi pentirsene il giorno dopo. No, FaceGloria sarà una piazza virtuale per le famiglie, come una strada davanti a una chiesa, praticamente, un ritrovo per fedeli cristiani che a oggi, a poco tempo dall’apertura, sono già più di 50 mila.   E così anche la Fede non può esimersi dal diventare 2.0: il successo, almeno per ora, è garantito, soprattutto in Brasile, dove la religione è parecchio sentita. E FaceGloria è destinato a diventare un punto di riferimento per tutti quei fedeli che vorrebbero parlare della propria religione con chi può capirne: magari sarà il primo dei tanti, chissà. Sempre se Dio vuole, ovviamente.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tendenze del web

Leave a Reply