Facebook viola il GDPR, altra tegola per il nuovo regolamento sulla privacy

Nuove grane per Facebook, stavolta riguarda proprio il GDPR, subito violato il regolamento, ecco la multa di 20 milioni di euro.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Nuove grane per Facebook, stavolta riguarda proprio il GDPR, subito violato il regolamento, ecco la multa di 20 milioni di euro.

Non vuole proprio imparare il vecchio caro Facebook e torna nell’occhio del ciclone. Per il nuovo regolamento della privacy, denominato GDPR, il quale sancisce i nuovi rapporti tra il web e i dati che questi riceve dagli utenti, nemmeno il tempo di scendere in campo che subito coglie il papà di tutti i social in fallo.

Facebook, violato il GDPR

Altra tegola per Facebook, stavolta inerente il nuovo regolamento per la privacy. Il colosso dei social network è stato accusato del cosiddetto consenso forzato. Si tratta della pratica di raggruppare il consenso in un pacchetto “tutto o niente” al posto dell’approccio singolo al consenso richiesto dal GDPR. Cosa accadrà adesso? L’ipotesi più probabile è una bella multa, il 4% dei ricavi annuali che l’azienda percepisce, oppure una cifra tonda, 20 milioni di euro di multa. Ad ogni modo, non solo Facebook è stata accusata, ma anche Google pare dovrà fronteggiare le stesse accuse. Se siete stanchi di queste continue polemiche su Facebook, allora forse è il caso di dare un’occhiata agli step da effettuare per lasciare il social, sia in forma provvisoria che definitiva.

Potrebbe interessarti anche: Smartphone sotto carica, cosa fare e cosa non fare

Il primo step è quello di andare nelle Impostazioni. La funzione per cancellarsi è l’ultima della lista (addirittura sotto la voce Temperatura) si tratta della voce Gestisci Account. Abbiamo a questo punto due scelte, la prima è una sorta di testamento tecno digitale, il nostro erede da nominare in caso di prematura scomparsa. Non ci interessa e andiamo a scorrere sotto. L’altra opzione è disattiva account. Anche qui Facebook ci pone davanti ad un bivio proponendoci la disattivazione reversibile dell’account al posto di una cancellazione definitiva. Disattivare significa che in futuro, quando lo vorremo, potremo tornare nuovamente nel social, la cancellazione invece è irreversibile.

Qui Facebook proverà a intenerirvi mostrandovi foto di amici che sentiranno la vostra mancanza. Inserite quindi password e captcha per ribadire la vostra decisione di cancellazione del profilo. Riceverete quindi questo messaggio che vi informa che in tempi brevi l’account sarà eliminato.

“Quando elimini il tuo account, le persone non potranno vederti su Facebook. L’eliminazione di tutti i contenuti che hai pubblicato, come foto, aggiornamenti di stato o altri dati memorizzati sui sistemi di backup, potrebbe richiedere fino a 90 giorni dall’inizio del processo di eliminazione. Tali informazioni sono inaccessibili alle altre persone che usano Facebook durante il processo di eliminazione. Alcune delle cose che fai su Facebook non sono memorizzate sul tuo account. Ad esempio, un amico potrebbe continuare ad avere i tuoi messaggi anche dopo che elimini l’account. Queste informazioni rimangono anche dopo l’eliminazione dell’account”.

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp e lo storage, come evitare che la chat consumi troppa memoria

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Facebook Messenger