Facebook Study, l’app che paga per sapere i fatti vostri

Facebook lancia il progetto Study, app che paga i volontari per raccogliere info dallo smartphone.

di , pubblicato il
Facebook lancia il progetto Study, app che paga i volontari per raccogliere info dallo smartphone.

Nuove ricerche di mercato per Facebook che annuncia il progetto Study. Si tratta di un app che in pratica fa lo stesso identico lavoro che faceva prima l’app Research per il progetto Onavo, ma si spera stavolta in maniera molto più trasparente.

Facebook Study, il nuovo progetto

Study è un nuovo programma di ricerche di mercato che mira a raccogliere dati da utenti volontari per migliorare i propri prodotti. Il progetto sarà disponibile inizialmente solo in India e Stati Uniti, naturalmente per i soggetti maggiorenni. L’obiettivo è quello di conoscere approfonditamente gli utenti e soprattutto come si comportano: per questo la partecipazione è pagata, in maniera simile a quanto accade con Google Opinion Rewards.

Il sistema di pagamento sarà gestito da Applause, altro partner di Facebook. Ma quali sono le informazioni che il social sta raccogliendo? Alcuni esempi sono i seguenti: quali altre app vengono installate sui dispositivi, il tempo speso per ognuna di queste applicazioni, ma anche il paese dal quale proviene l’utente, il nome dell’attività delle app, il tipo di rete e device sul quale è installata Study.

Naturalmente tutto nel massimo rispetto della privacy, partendo dal presupposto che saranno i candidati a fornire consensualmente queste informazioni al progetto Study, sotto compenso. Facebook comunque garantisce che non acquisirà password o altre info private come foto, video o messaggi in chat. Ci fidiamo? A voi la scelta.

Potrebbe interessarti anche Galaxy M40, Samsung ufficializza smartphone, ma l’uscita in Italia è in dubbio

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.