Facebook fa le scarpe a Snapchat e Skype: nasce Instant Video su Messenger, le potenzialità

Zuckerberg scatenato: Facebook fa le scarpe a Skype e Snapchat e lancia Instant Video su Messenger. Di cosa si tratta e quali sono le potenzialità.

di , pubblicato il
Zuckerberg scatenato: Facebook fa le scarpe a Skype e Snapchat e lancia Instant Video su Messenger. Di cosa si tratta e quali sono le potenzialità.

Facebook rules sempre di più con Instant Video e si potrebbe tranquillamente affermare che il social per eccellenza, invenzione di Zuckerberg, decide di lanciare la sfida a Snapchat, Google Duo e Skype. Un tempo si utilizzava la parola ‘cannibale’, quando, ad esempio, un grande campione dominava le gare non lasciando mai spazio agli altri. Il ‘primo’ social network vuole cannibalizzare sempre di più il mondo delle chat.

Ma cos’è e come funziona Instant Video?

Facebook lancia Instant Video: Skype e Snapchat con un palmo di naso

Nel tradizionale spazio di Facebook Messenger sarà possibile registrare e inviare a un nostro contatto un video: di questo si tratta, in parole molto semplici, quando parliamo di Instant video. Innanzitutto, occorre scaricare la versione più aggiornata della chat di Facebook (si sui dispositivi Android che iOS). Quando si aprirà la chat, comparirà un’icona a forma di ‘telecamera’ che può permettere di dare avvio al ‘live’ tra i partecipanti alla discussione. Chi ‘riceve’ il video, vedrà soltanto le immagini e potrà attivare l’audio soltanto cliccando (o, meglio, ‘tappando’) sulle immagini. Soltanto in un secondo momento, si potrà decidere se rispondere ‘live’ o continuare a scrivere: le due funzionalità potranno essere utilizzate in maniera parallela. Insomma, non si tratta di una video-chiamata a tutti gli effetti.

Facebook, Instant Manager e le idee di Zuckerberg

Il post che è stato condiviso dal social network chiarisce pienamente quale spazio di ‘comunicazione’ si vuole conquistare. Si tratta non tanto di mettere in campo le video-chiamate, quanto una sorta di messaggistica video ma ‘dal vivo’. In parole semplici, così dicono le eminenze grigie del social network, abbiamo voglia di sapere cosa ne pensa un amico su un paio di scarpe che stiamo acquistando o se una bottiglia di vino è gradita oppure no, o ancora più semplicemente vedere la reazione di una persona a una cosa che diciamo o facciamo. Insomma, una sorta di messaggeria ‘faccia a faccia’. Il cannibale Zuckerberg ha colpito ancora.

Leggi anche:

WhatsApp vuole dare il tuo numero a Facebook? Due modi semplici per dire ‘NO’

Youtube diventa Backstage: Google lancia la sfida a Facebook e Twitter

Facebook imita Snapchat: in arrivo Lifestage, la app iOS per adolescenti che fa già discutere

AdBlock Plus dichiara guerra a Facebook: la libertà degli utenti è la priorità

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , , , , ,