Facebook hackerato, 29 milioni di account violati, scopri se anche tu ne fai parte

Facebook violato, l'attacco hacker potrebbe interessare anche noi, ecco come scoprire se stiamo stati colpiti.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Facebook violato, l'attacco hacker potrebbe interessare anche noi, ecco come scoprire se stiamo stati colpiti.

Sono passati un po’ di giorni dall’attacco hacker subito da Facebook, ma a quanto pare ancora non si è riusciti a trovare i colpevoli. Ad ogni modo, l’azienda ha messo subito nero su bianco ed avvertito gli iscritti con un comunicato ufficiale.

Facebook, account violati

Sono ben 29 milioni gli account violati in seguito all’attacco hacker, i cyber criminali si sono serviti dei token per insidiare il re dei social network. Si tratta di un numero davvero ragguardevole, per prima cosa quindi vi consigliamo di andare a scoprire se il vostro account è interessato, ne va della vostra privacy, con l’accesso diretto alla vostra mail e numero di telefono. Per scoprire se la sicurezza del vostro account è compromessa basta andare nel centro di assistenza del sito e cercare notifiche di sicurezza. Nel caso foste salvi apparirà il seguente messaggio: “In base a ciò che abbiamo appreso finora, il tuo account Facebook non è stato interessato da questo incidente di sicurezza. Nel caso in cui dovessimo scoprire che altri account Facebook sono stati interessati, reimposteremo i relativi token d’accesso e invieremo una comunicazione a tali account”.

In caso contrario sarete informati del problema riscontrato. Ma a che punto sono le indagini? Ecco il comunicato ufficiale di Facebook in merito alla vicenda:

Abbiamo determinato che gli hacker hanno usato token d’accesso per accedere in modo non autorizzato a informazioni di circa 30 milioni di account Facebook. Siamo davvero spiacenti dell’accaduto. La tua privacy è estremamente importante per noi e vogliamo fornirti degli aggiornamenti in merito a ciò che abbiamo appreso dalle nostre indagini ancora in corso, tra cui quali account Facebook sono stati interessati, le informazioni a cui gli hacker hanno avuto accesso e cosa possono fare in merito gli utenti di Facebook.

A che punto sono le indagini di Facebook e quali sono state le conclusioni?
Il 25 settembre 2018 abbiamo scoperto che degli hacker avevano approfittato di una vulnerabilità causata dalla complessa interazione di tre bug presenti nel nostro sistema per ottenere token d’accesso. I token possono essere usati come una chiave digitale per richiedere determinate informazioni attraverso la nostra piattaforma. Abbiamo agito rapidamente per proteggere il sito e avviato delle indagini per determinare se gli hacker erano riusciti ad accedere alle informazioni su Facebook degli utenti e quanti di essi erano interessati.
Per proteggere i nostri utenti durante le indagini abbiamo reso non validi i token d’accesso di quasi 90 milioni di account che erano stati potenzialmente colpiti dalla vulnerabilità. Nessun utente deve cambiare la propria password e, se continui a riscontrare problemi di accesso al tuo account.
A partire dal 28 settembre, abbiamo avvisato gli utenti che erano stati disconnessi, abbiamo spiegato loro il motivo di questa azione e condiviso ciò che sapevamo in quel momento in merito all’attacco. Puoi scoprire di più su questo incidente e sulla nostra reazione iniziale. Nel momento in cui abbiamo condiviso questa risposta iniziale, le indagini erano in corso e non sapevamo ancora se gli hacker erano riusciti ad accedere alle informazioni su Facebook degli utenti.
Ora siamo riusciti a determinare che, tra il 14 e il 27 settembre, gli hacker hanno usato i token d’accesso per accedere a determinate informazioni dell’account Facebook dalla nostra piattaforma. Da allora, questi token d’accesso sono stati resi non validi, il che impedisce ulteriori accessi alle informazioni dell’account Facebook.

Potrebbe interessarti anche: PlayStation 4, panico per il messaggio killer che distrugge la console

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, novità Facebook, Social Network