Facebook dice stop agli spoiler, arriva la funzione Snooze

Basta spoiler, su Facebook sta per arrivare la funzione che zittisce i post che non gradite. 30 giorni di stop per gli spoileroni.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Basta spoiler, su Facebook sta per arrivare la funzione che zittisce i post che non gradite. 30 giorni di stop per gli spoileroni.

Interessante nuova funzione ora in fase di test per Facebook, si chiama Snooze e permette di silenziare per 30 giorni un argomento di vostra scelta. In questo non avrete notizie in merito.

Facebook spoiler, ora basta

Stanchi di continuare a vedere le solite frasi sugli immigrati nella Home? Presto il problema potrebbe essere risolto, con Snooze potrete zittire tutti i vostri contatti che trattano l’argomento e che vi urtano. Naturalmente, il nostro è solo un esempio. E quando si tratta di esempi in realtà il più calzante è quello inerente le serie tv, in questo caso infatti una delle cose che rischia di allontanarci maggiormente dai social network per un certo periodo di tempo, è il rischio spoiler.

Potrebbe interessarti anche: Instagram fa una sorpresa agli utenti, ecco la nuova funzione già disponibile

Se state seguendo una serie tv attualmente in corso, ma non riuscite a vederla in diretta di volta in volta, collegarsi a Facebook è praticamente impossibile. In Italia Gomorra ha fatto scempio, nei giorni di messa in onda della serie era praticamente impossibile non trovare almeno un post tra i propri contatti che ne parlasse. Sempre da noi, molto seguite sono anche The Walking Dead e Il Trono di Spade, e anche in questo caso riuscire ad evitare gli spoiler è un’impresa da perfezionista del dribbling.

Ecco dunque che arriva Snooze, basterà selezionare la parola chiave che volete silenziare e per 30 giorni sarete coperti. Ma cosa significa silenziare? In pratica vuol dire che, se per esempio avete scelto Better Call Saul, serie in arrivo ad agosto, per 30 giorni non riceverete feed nella Home con questo tema, e quindi l’argomento sparirà dal vostro social. Attualmente la funzione è in fase di test per un ristretto numero di utenti che la stanno provando, ma presto dovrebbe essere estesa a tutti gli iscritti.

Potrebbe interessarti anche: Apple iOS 12 in versione beta ora disponibile per tutti, ma attenti a non fare danni

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Facebook Messenger