Ecografie con lo smartphone? Arriva dagli Usa il dispositivo che lo consente

Innovativo dispositivo in arrivo dagli Stati Uniti, si collega allo smartphone e permette di effettuare le ecografie. Ecco come funziona e quanto costa.

di , pubblicato il
Innovativo dispositivo in arrivo dagli Stati Uniti, si collega allo smartphone e permette di effettuare le ecografie. Ecco come funziona e quanto costa.

Molti di voi ricorderanno quel simpatico video virale dello scheletro di una mano che girava anni fa sui nostri smartphone. Muovendo adeguatamente lo smartphone sulla nostra mano, in sincro con il video, si dava l’effetto che lo smartphone stesse effettuando l’ecografia del nostro arto. Ebbene, ora lo scherzo sta per diventare realtà, grazie all’azienda statunitense Butterfly Network.

Smartphone per l’ecografia, dal 2018 sarà realtà

Dagli States sta per arrivare Butterflylq, il FDA (Found and Drug Administration) ha già dato il via libera al progetto. Si tratta di un dispositivo che si collega al nostro smartphone tramite porta micro usb, Butterflylq ha le dimensioni di un rasoio elettrico, ed è stato pensato per diventare un oggetto di uso comune, presente in tutte le case alla stregua di strumenti come il termometro.

Il paragone con il termometro sembra azzardato, ma è perfettamente calzante. Chi è genitore può capire le ansie per un bambino che cade in casa mentre sta giocando. Leggendo le parole di John Martin, capo della divisione medica della Butterfly Network, si intuisce che sono proprio mamme e papà i principali interessati al prodotto: Credo che un giorno il dispositivo sarà in tutte le case per risparmiare ansie e visite al pronto soccorso. Se un bambino cade, ad esempio, e si lamenta di un dolore al braccio, i genitori potranno fare una veloce ecografia per verificare lo stato dell’osso, magari poi inviando il referto al pediatra”.

Leggi anche: Fumetti in VR, Square Enix prepara la rivoluzionaria realtà virtuale

Butterflylq, come funziona e quanto costa

La FDA ha dato via libera alla realizzazione di 13 diverse tipologie del dispositivo, tra queste ci sono tra cui analisi del cuore, fetali e ostetriche, per la diagnosi di problemi all’apparato muscoloscheletrico e per le gravidanze, anche se al momento solo in contesti ospedalieri al servizio dei medici.

La tecnologia di Butterflylq è diversa da quella degli strumenti tradizionali. Tutti i controlli e il salvataggio dei dati sono affidati allo smartphone a cui è collegato, sarà interessante capire poi se tutti i device saranno compatibili con la app associata al dispositivo.

Nel 2018 arriveranno sul mercato a stelle e strisce i primi esemplari del Butterflylq, il dispositivo per fare le ecografie con lo smartphone. Il prezzo però non è al momento paragonabile a quello di un termometro, per parafrasare Martin, il costo infatti è di 2000 dollari, comunque molto meno rispetto alle tradizionali macchine presenti in campo medico.

Leggi anche: App anti bullismo, la Polizia Postale lancia YouPol

Argomenti: