Ecco quali sono le città più smart d’Italia: la classifica 2016

Secondo lo Smart City Index 2016, ovvero la classifica delle città più smart d'Italia, Bologna, Milano e Torino occupano i primi posti del podio: male il Meridione.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Secondo lo Smart City Index 2016, ovvero la classifica delle città più smart d'Italia, Bologna, Milano e Torino occupano i primi posti del podio: male il Meridione.

Bene il nord, malino il sud: come di consueto, l’Italia è spaccata a metà quando si parla di città connesse, intelligenti, hi-tech. Bologna si conferma ancora una volta capolista nella tradizionale classifica Smart City Index 2016, stilata da Ernst&Young in collaborazione con Tim, Ericsson e Indra. La terza edizione di questo rapporto ha monitorato i 116 capoluoghi del nostro Paese, premiando la città delle Due Torri come la città più smart d’Italia. Dietro di lei troviamo Milano, rinvigorita dopo l’Expo 2015, e Torino, superata dal capoluogo lombardo proprio quest’anno. L’Emilia-Romagna, la Lombardia e il Piemonte sono le regioni con i capoluoghi più premiati. La classifica è stata stilata prendendo in esame diversi fattori, tra cui lo stato delle infrastrutture di rete, sensori finalizzati a fornire informazioni, applicazioni, servizi (rigorosamente smart).   [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]Smart City Index 2016: Bologna, Milano e Torino sul podio, malino il Sud[/tweet_box]   Mentre Bologna riesce a raggiungere punteggi di alta qualità in quasi tutti i fattori presi in esame, in fondo alla classifica 2016 delle città più smart d’Italia troviamo quelle del sud, come ad esempio Agrigento ed Enna, con punteggi drasticamente bassi (si vai dal 7,2 ottenuto da Agrigento al 5,8 di Enna, che raffrontati ai 100 punti totalizzati da Bologna sfigurano eccome). Tra le città lombarde spicca Mantova, al quarto posto. Bene le città emiliane, con Parma che si trova al quinto posto e Reggio Emilia all’ottavo, mentre Modena è appena fuori dalla top ten, piazzandosi in un undicesima posizione. Tra le città del sud, Napoli fa una bella figura, piazzandosi al 32° posto, con un coefficiente non all’altezza delle città del nord, ma sicuramente accettabile se confrontato con quelli delle altre città del meridione.   Scendendo più nel dettaglio Milano è leader nel settore della sharing mobility, mentre Brescia è la città più smart quando si parla di teleriscaldamento, che risulta disponibile per quasi tre quarti degli edifici della città. Trento è stata eletta invece come la città più innovativa del Nord-Est, mentre bisogna spostarsi sul litorale adriatico romagnolo per scoprire più di 50 chilometri di spiagge coperte dal WiFi. Se si parla invece di Internet of Things, bisogna guardare a Modena, che sta compiendo molto lavoro sul campo, mentre per ciò che concerne gli impianti fotovoltaici – ma questo era prevedibile – alle prime posizioni troviamo le città pugliesi. Tornando Nel sud Cagliari si piazza in 33° posizione grazie ai progressi legati all’informatizzazione delle scuole e ai numerosi programmi e iniziative legate alla digitalizzazione dell’istruzione.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, Buzz