Ecco Lechal, le scarpe intelligenti col GPS

Si chiamano Lechal e sono le scarpe del futuro, ovvero scarpe e suole intelligenti in grado di inviare dati e informazioni a chi le indossa sfruttando il sistema della vibrazione.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Si chiamano Lechal e sono le scarpe del futuro, ovvero scarpe e suole intelligenti in grado di inviare dati e informazioni a chi le indossa sfruttando il sistema della vibrazione.

Si chiamano Lechal, sono una produzione di una start-up indiana chiamata Ducere e sono un prodotto già richiestissimo: il settore è quello delle tecnologie indossabili e la finalità originale era nobile e utile, visto che erano calzature pensate per ipovedenti. Ma poi la start-up ha pensato: perché limitarsi solo agli ipovedenti? Oggi le Lechal potrebbero essere utili a tutti: collegato a uno smartphone via bluetooth, le Lechal saranno in grado di fornirci indicazioni utili all’orientamento tramite un sistema di vibrazione, sfruttando l’interazione con Google Maps.   TI POTREBBE INTERESSARE MWC 2014, tecnologie indossabili: cosa ci riserva il futuro?  

Cosa possono fare le scarpe intelligenti?

Il dispositivo, se così si può chiamare (di certo definirla una semplice calzatura risulta un po’ riduttivo), ha comunque il vantaggio di essere all’avanguardia sotto un certo aspetto, che è quello dell’invio/ricezione dati direttamente all’utente: non più allo smartphone collegato, che tuttavia viene sfruttato per ulteriori funzioni, come l’utilizzo e la navigazione tramite Google Maps, bensì tramite un sofisticato sistema di vibrazione che dovrebbe fornire risposte utili a chi indossa queste scarpe intelligenti.   Non sappiamo ancora esattamente come funzioni questo sistema di vibrazione, ma supponiamo che per la navigazione a piedi di un’area, la scarpa emetta vibrazioni sul lato sinistro, destro o sulla punta del piede suggerendo la strada da prendere. Allo stesso modo Lechal sarà un supporto capace anche di controllare l’attività fisica, e non potrebbe essere altrimenti visto che nel design somigliano in tutto e per tutto a un paio di scarpe da ginnastica ipertech, e a misurare elementi con cui oggi abbiamo ormai familiarità grazie a tutte le app dedicate, come il contapassi o il bruciacalorie o i chilometri percorsi e via dicendo.   Secondo alcune indiscrezioni, sono già stati effettuati più di 25 mila ordini per Lechal, disponibili inizialmente solo nei colori rosso e nero, le quali costeranno al pubblico un prezzo che si aggira tra i 100 e i 150 dollari e compariranno ufficialmente a settembre nei negozi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie