Ecco le auto elettriche che si ricaricano via wireless viaggiando: primi test a fine 2015

Prendete una società britannica, un manto stradale innovativo e una nuova tecnologia che consente di ricaricare le auto elettriche via wireless semplicemente viaggiando e forse potrete assistere al vero decollo dei veicoli elettrici.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Prendete una società britannica, un manto stradale innovativo e una nuova tecnologia che consente di ricaricare le auto elettriche via wireless semplicemente viaggiando e forse potrete assistere al vero decollo dei veicoli elettrici.

Nel Regno Unito le auto elettriche vanno per la maggiore, ma così lì come avviene anche in altri posti, i consumatori sono comunque un po’ restii all’acquisto e all’utilizzo quotidiano di un’auto elettrica, perché si attende prima una maggiore copertura sul territorio nazionale di tutto quello che serve a un veicolo del genere. E sono timori fondati: quante centraline di carica elettrica avete visto in giro ultimamente? E mentre in Gran Bretagna si progetta di mettere a disposizione degli automobilisti stazioni di ricarica ogni 20 miglia di percorso, all’orizzonte si profila una nuova sfida, ben più economica, sicura e funzionale, che consiste nel consentire ai veicoli di ricaricarsi via wireless guidando grazie a uno speciale manto stradale.   Il progetto è un obiettivo dichiarato della società che in Gran Bretagna si occupa delle autostrade, ovvero la Highways England, che ha affermato di voler testare speciali corsie autostradali realizzate appositamente per ricaricare i veicoli in movimento. Sarà una importantissima novità, perché oggi di ricarica wireless si parla soprattutto quando stiamo discutendo di smartphone e fino a poco tempo fa nessuno avrebbe pensato che si sarebbe potuta applicare anche alle auto elettriche.   La nuova tecnologia si chiama Charge-As-You-Drive e consiste nell’impiantare una particolare bobina sui veicoli, in grado di generare energia elettrica attraversa il suo  movimento in un campo elettromagnetico che si formerà grazie al manto stradale di cui sopra. Il bello è che non stiamo parlando di un lontano futuro, visto che i primi test saranno effettuati già alla fine del 2015, per poi iniziare il loro percorso sulle autostrade dalla prima metà del 2017. Se tutto ciò dovesse portare risultati positivi, potremo trovarci pronti ad accogliere questa tecnologia sulle nuove strade, e allora sì che forse il mercato delle auto elettriche comincerà seriamente a decollare.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie

I commenti sono chiusi.