Ecco Google Classroom, ovvero come cambia l’educazione

Google Classroom è il nuovo progetto di Google pensato per digitalizzare e ottimizzare l'istruzione scolastica, grazie all'integrazione di servizi come Drive, Gmail e Docs, che vanno ad agevolare la vita di insegnanti e studenti.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Google Classroom è il nuovo progetto di Google pensato per digitalizzare e ottimizzare l'istruzione scolastica, grazie all'integrazione di servizi come Drive, Gmail e Docs, che vanno ad agevolare la vita di insegnanti e studenti.

Google Clasroom è un progetto innovativo, l’ultimo di Big G, che coinvolge il settore dell’educazione e dell’istruzione, con l’obiettivo di sveltirla, renderla più pratica, informatizzata, insomma, come dovrebbe essere nel prossimo (nemmeno troppo lontano) futuro. Google Classroom è per ora solamente un progetto in fase embrionale, che può essere già testato da tutte quelle scuole che hanno attivato la suite Google Apps for Education, ma siamo assolutamente convinti che molto presto arriverà la versione più estesa e, soprattutto, che potrà essere utilizzata da tutti. Agevolando la vita di studenti e insegnanti. 

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Google Plus non sta morendo: ecco come e cosa cambierà

 

Google Classroom: cos’è e come funziona

Google Classroom consente di migliorare e ottimizzare i lavori di gruppo gestiti dagli insegnanti e i compiti da fare a casa assegnati agli studenti, grazie all’integrazione di alcuni suoi servizi specializzati proprio nella condivisione di file, documenti e informazione, come Gmail, Docs e Drive, garantendo di essere priva di contenuti pubblicitari ed essere pensata per proteggere la privacy e la sicurezza degli utenti. 

Insomma, Google Classroom rappresenta un piccolo grande addio alla carta e alla mole di documenti e un caloroso benvenuto alla digitalizzazione dell’istruzione scolastica, che partirà in fase sperimentale da settembre e che nell’arco di qualche anno potrebbe estendersi a livello più globale, dando una spinta in avanti al settore. 

Non stiamo parlando di una grande innovazione, ma di un’evoluzione di quello che finora etichettavamo come e-learning, e che sta prendendo piede in diversi Paesi. 

I metodi di insegnamento e apprendimento stanno cambiando, insomma… probabilmente in meglio. 

Voi che ne pensate?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie