Ecco Biro, il robot italiano che aiuta a risparmiare sulle bollette

Il robot Biro è quasi pronto alla commercializzazione, prevista per Natale 2015: grazie a lui potremo risparmiare molto sulle bollette e prestare più attenzione al consumo energetico della nostra abitazione.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Il robot Biro è quasi pronto alla commercializzazione, prevista per Natale 2015: grazie a lui potremo risparmiare molto sulle bollette e prestare più attenzione al consumo energetico della nostra abitazione.

Ne avevamo già parlato un anno fa, ma ormai sembra tutto pronto per la commercializzazione che dovrebbe avvenire a Natale 2015: stiamo parlando di Biro, il robot tutto italiano, nato dalla mente dello scienziato abruzzese Marco Santarelli, che ci aiuterà a risparmiare sulle bollette almeno per il 30% come riportano le prime stime. Biro è anche un robot che presta attenzione alla questione ambientale, se si pensa come abbia integrati sulle sue “spalle” – se così si possono chiamare – pannelli fotovoltaici. Alto 35 centimetri, con una scheda interna simile a quella che si trova negli smartphone che gli fa da cuore e cervello, Biro dispone di una vista “a raggi infrarossi”, i quali gli consentiranno di studiare per 1 mese di tempo il nostro comportamento e immagazzinare dati relativi al consumo energetico della nostra abitazione.   Oltre ad analizzare il nostro comportamento nei confronti del consumo energetico domestico, Biro disporrà di altre funzioni integrate, come ad esempio Google Maps, corredato da tutte le sue features, come ad esempio Street View. Inoltre, potrà memorizzare dati importanti come la rubrica dei contatti telefonici e dovrebbe supportare anche funzioni legate agli SMS, agli MMS e agli indirizzi di posta elettronica. Non solo un robot energetico, quindi, ma soprattutto un robot attento all’ambiente e ai consumi che a volte facciamo senza badare a spese. Sarà quindi Biro a badare alle spese per noi, arrivando a farci risparmiare circa il 30% sulle bollette di quanto in media solitamente spendiamo.   Il funzionamento del robot Biro è spiegato dal suo stesso padre, Marco Santarelli: “Biro scatta una fotografia energetica dell’abitazione, una vera e propria diagnosi, allo scopo di comprendere in quale modo viene utilizzata l’energia e individuare le cause degli eventuali sprechi e gli interventi che si possono attuare”, specialmente attraverso la prevenzione degli atteggiamenti errati. Così, secondo le stime di Santarelli, la bolletta potrebbe passare da 580 euro a 400 euro annui, con un risparmio di 180 euro al netto.   Prima della sua commercializzazione, prevista entro il prossimo Natale, Biro sarà presentato a REbuild, convegno dedicato alla riqualificazione e alla gestione sostenibile dei patrimoni immobiliari che si terrà a Riva del Garda. Un’interessante vetrina per scoprire questo robot tuttofare più da vicino.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nuove tecnologie